Exploit esterni di Comark e Remer Domenica super per il basket orobico
Kyzlink (Remer Treviglio)

Exploit esterni di Comark e Remer
Domenica super per il basket orobico

Trionfo domenicale per il basket orobico. Biltz per la Remer Treviglio a Roseto degli Abruzzi e per Comark a Udine.

Precedenza rigorosa, questa volta, alla Comark visto che ha costretto alla resa la corazzata capolista friulana, largamente favorita alla vigilia. Il capolavoro i comarkini l’hanno compiuto nell’ultima frazione ribaltando il punteggio certificato nel quarto precedente (dal 42-30 al successivo 17-30).

Una metamorfosi figlia di una difesa in versione «saracinesca» e di una ammirevole intensità agonistica espressa dall’intero collettivo. Un sostanziale equilibrio si era registrato fino all’intervallo lungo. Poi supremazia dei locali al rientro dagli spogliatoi. Ma a un determinato momento, trascinata da un incontenibile Milani seguito a poca distanza da Chiarello e Ghersetti, la Comark ha iniziato la grande rimonta portando così a casa l’importante successo. Adesso la squadra di Cece Ciocca è a sole due lunghezze dalla coppia di testa Orzinuovi e dalla stessa Udine di Lino Lardo. «Quanta sofferenza - ha sottolineato il presidente Massimo Lentsch -, ma alla fine siamo stati meritatamente premiati. La corsa alla promozione prosegue senza alcun intoppo».

Tommaso Milani (Comark)

Tommaso Milani (Comark)

Tanto di cappello pure alla Remer che ha costretto Roseto (quarta in graduatoria) a chinare il capo ad avversari sulla carta perdenti. Ma, evidentemente solo sulla carta. Capitan Rossi e compagni, di questi tempi, sanno regolare ai tifosi sorprese a non finire. Sotto nel punteggio nei venti minuti iniziali, i trevigliesi hanno sfoderato una quarta frazione da incorniciare lasciando letteralmente di stucco gli abruzzesi che già stavano assaporando il gusto della vittoria. Artefici di una prova eccellente l’abituale premiata coppia Marino-Rossi e Kyzlink e Tambone. Playoff, dunque, sempre più a portata di mano, altro che ritenersi paghi di una salvezza di cui c’è comunque da esserne fieri.

I due tabellini

UDINE-COMARK 59- 60

UDINE: Castelli 15, Zacchetti 3, Nobile, Ferrari 7, Porta 12, Marchetti 4, Truccolo 14, Maran, Venuzzo, Giuliomaria 4

COMARK TREVIGLIO: Panni 4, Milani 16, Scanzi 4, Ghersetti 11, Chiarello 14, Pullazi 4, Planezio 2, Mercante 5, Permon, Saletti

ROSETO-REMER 91-94

ROSETO: Allen 26, Papa, Bruyan 9, Moreno 12, Borra 7, Weaver 16, D’Emilio. Ferraro 5, Marini 16, Mariani.

REMER TREVIGLIO: Kyzlink 24, Rossi 16, Marino 21, Sorokas 7, Turel 3, Chillo 9, Tambone 14, Savoldelli, Spatti, Ferri.

Arturo Zambaldo


© RIPRODUZIONE RISERVATA