F1,  Jules Bianchi non ce l’ha fatta «Ha combattuto fino all’ultimo»

F1, Jules Bianchi non ce l’ha fatta
«Ha combattuto fino all’ultimo»

Il pilota francese di Formula Uno è morto la scorsa notte per le ferite alla testa riportate in un incidente al Gran Premio del Giappone l’anno scorso.

La notizia è stata postata sull’account Twitter ufficiale di Bianchi e confermata dal team Manor. Bianchi, 25 anni, era in coma dal 5 ottobre scorso quando la sua auto si è scontrata con una gru che stava portando via dalla pista un’auto danneggiata.

Nella dichiarazione, la famiglia afferma: «Jules ha combattuto fino all’ultimo, come ha sempre fatto, ma oggi la sua battaglia è giunta al termine. Il nostro dolore è immenso ed indescrivibile». Bianchi ha partecipato a 34 gare tra il 2013 e il 2014.

I soccorsi dopo l’incidente

I soccorsi dopo l’incidente


© RIPRODUZIONE RISERVATA