Gasperini: «La situazione è difficile Io in discussione? Non mi spaventa»
Gian Piero Gasperini deluso a fine partita (Foto by Foto Magni)

Gasperini: «La situazione è difficile
Io in discussione? Non mi spaventa»

Gian Piero Gasperini non può essere soddisfatto dopo il quarto ko in cinqie partite. «Dopo cinque giornate siamo una situazione non drammatica, ma difficile».

«È stata una buona gara, non aver fatto risultato è indice di un momento non fortunato in cui stiamo comunque cercando di raccogliere più punti possibile per superare le nostre difficoltà». L’allenatore dell’Atalanta, nonostante il penultimo posto, si sforza di vedere il bicchiere mezzo pieno: «Non abbiamo sfruttato diverse occasioni e abbiamo subìto la pressione nel finale - prosegue -, evidenziando lacune sulle palle inattive e prendendo gol sul primo palo da calcio d’angolo. Non ho nulla da rimproverare ai miei sul piano dello spirito e dell’impegno: credo che abbiano fatto parecchio di più degli avversari».

Gasperini non nega che il momento sia delicato: «Nel calcio è normale che un tecnico sia in discussione in simili frangenti, ma non è una cosa che mi spaventa. Posso solo centuplicare le energie per raggiungere lo scopo - spiega -. La squadra ha bisogno di salvarsi, non abbiamo obiettivi diversi. Dobbiamo imparare a essere più concreti nell’arco della gara. Col Crotone cercheremo di giocarcela evitando i cali nei minuti finali come oggi».

Seconda gara di fila senza segnare: «Certamente un attacco in grado di finalizzare con costanza può consentirci il salto di qualità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA