Gasperini punge: «Con la Lazio  lunedì e martedì andiamo a Valencia...»
Gian Piero Gasperini sorridente a Lecce: la sua Atalanta continua a volare (Foto by MARCO LEZZI)

Gasperini punge: «Con la Lazio
lunedì e martedì andiamo a Valencia...»

«Questo tipo di prestazioni ci dà forza soprattutto in campionato, dove vogliamo allungare in classifica, vogliamo almeno ripetere il girone d’andata per avere la Champions anche il prossimo anno».

Gian Piero Gasperini commenta così la netta vittoria dell’Atalanta per 7-2 al Via del Mare di Lecce nel match valevole per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie A. «Il risultato è diventato facile ma a un certo punto della gara non era così, poi il Lecce ha fatto risultati importanti e sono in un ottimo momento - ha commentato Gasperini -. Siamo un po’ distratti quando andiamo in vantaggio, è un aspetto psicologico sul quale stiamo lavorando tanto. Facciamo fatica e questo regolarmente un po’ lo paghiamo quando crediamo di poter addormentare una partita quando manca ancora un’ora».

Sette reti oggi, settanta in campionato per un attacco che ha confermato di essere inarrivabile in Serie A: «Questo aspetto è quello che ci inorgoglisce di più - ha aggiunto Gasperini - Ogni tanto riusciamo ad aprire partite come quella di oggi e magari in certi ambienti può diventare una partita diversa. Invece questa è una squadra capace di rimettere palla al centro e di iniziare di nuovo. Il 3-2 è stato frutto di una giocata straordinaria di Ilicic, poi magari metto Muriel e Malinovskyi che hanno voglia di giocare e segnano anche loro».

Sulla possibilità di giocarsi lo scudetto in futuro: «Forse noi perdiamo qualche partita di troppo. E per vincere lo scudetto ci vogliono 85-90 punti mentre il nostro target è sui 70. Avremmo bisogno sicuramente di altro, la distanza da Juventus, Inter e Lazio è importante. Loro hanno una continuità e un fattore campo superiore al nostro». Infine su Muriel, a segno nel finale di gara da subentrato: «È un giocatore che quando sei in vantaggio è micidiale. Ti ammazza, parte in contropiede: è un titolare da vantaggio».

Dopo aver parlato a Sky, il tecnico atalantino in conferenza stampa ha punto la Lazio che si è rifiutata di anticipare lo scontro diretto di Bergamo da sabato a venerdì impedendo all’Atalanta di riposare un giorno in più in vista del ritorno di Champions League di martedì 10 marzo a Valencia: «Se la Lazio vuole, possiamo giocarla lunedì sera e martedì andiamo a Valencia...».


© RIPRODUZIONE RISERVATA