Gasperini: «Siamo un gruppo unito Con la vittoria di Bergamo ripartiamo»

Gasperini: «Siamo un gruppo unito
Con la vittoria di Bergamo ripartiamo»

«Che il gruppo fosse unito si è visto anche nelle sconfitte, perché nelle vittorie è più facile. Siamo incappati in un periodo complicato con tante sconfitte: non era mai successo. La vittoria di Bergamo non sistema tutto ma ci consente di ripartire».

Così Gian Piero Gasperini saluta il ritorno alla vittoria del suo Genoa dopo cinque sconfitte consecutive. «Pavoletti - continua - ha una media gol notevole, che in questo momento in Serie A non ha nessuno e che si somma al finale della scorsa stagione. Sarà sicuramente all’attenzione del ct della Nazionale Conte».

Stavolta il Genoa è tornato a giocare col 3-5-2 ma Gasperini non dice se questo modulo sia pensato anche in funzione dell’arrivo di Rossi dalla Fiorentina: «Noi il modulo lo cambiamo... - commenta con un sorriso -. Prima vediamo chi arriva... poi il modulo si vede. Preziosi è molto attivo e questa squadra alla fine del mercato sarà più completa di adesso, una squadra che saprà sopperire alle difficoltà del campionato. Nessuno si aspettava che dovessimo rinunciare per squalifica per quattro volte sia a Perotti sia a Pavoletti».

«Era da tanto tempo che non facevamo risultato - aggiunge Gasperini -, era normale che nei minuti di recupero ci fosse un po’ di agitazione. È una vittoria fondamentale per noi. Nel primo tempo abbiamo avuto più difficoltà, ci siamo difesi con ordine ma abbiamo creato poco, nella ripresa invece abbiamo sfruttato gli spazi concessi». «Abbiamo fatto una buona prova difensiva - prosegue -, ci siamo concentrati su quello che nelle ultime gare è stato un po’ il nostro punto debole. Migliorando in difesa poi è più facile arrivare alla vittoria».


© RIPRODUZIONE RISERVATA