Giro d’Italia, 3.500 km in 21 giorni Tappa finale a Milano con l’Expo

Giro d’Italia, 3.500 km in 21 giorni
Tappa finale a Milano con l’Expo

Ben 3.500 chilometri, 44mila metri di dislivello in 21 giorni da Sanremo a Milano, che riabbraccia la carovana rosa in occasione dell’Expo.

Ben 3.500 chilometri, 44mila metri di dislivello in 21 giorni da Sanremo a Milano, che riabbraccia la carovana rosa in occasione dell’Expo. E’ stato presentato oggi a Milano l’edizione numero 98 del Giro d’Italia. Partenza il 9 maggio con la San Lorenzo a Mare a San Remo, con una cronometro a squadre di 17 km per la prima volta nella storia effettuata interamente su di una pista ciclabile.

Nella seconda giornata arrivo a Genova con partenza da Albenga e poi ancora altre due tappe liguri con gli arrivi di Sestri Levante e La Spezia. Dalla Liguria alla Toscana per la quinta tappa, dove si scalerà l’Abetone, montagna sacra di Gino Bartali, ma dove nel 1940 Fausto Coppi conquistò la sua prima maglia rosa. Ancora Toscana con l’arrivo di Castiglione della Pescaia riservato ai velocisti e poi il passaggio nel Lazio per la Grosseto-Fiuggi (la tappa più lunga con i suoi 263 chilometri), seguito dal difficile arrivo in salita di Campitello Matese. Nel Sud il Giro farà tappa anche a San Giorgio del Sannio.

Dopo il giorno di riposo si punta a Nord con l’arrivo per velocisti di Forlì, seguito da una tappa che si concluderà all’Autodromo Dino Ferrari di Imola. Dall’Emilia al Veneto con gli arrivi di Vicenza e Jesolo e la cronometro di 59 km tra Treviso e Valdobbiadene, in memoria di Pinarello. La domenica successiva il Giro torna a Madonna di Campiglio prima dell’ultimo giorno di riposo. L’ultima settimana partirà con la Pinzolo-Aprica, che tra l’altro prevede anche il Passo del Tonale.

Sconfinamento in Svizzera per la Tirano-Lugano riservata ai velocisti e poi si torna in Piemonte con l’arrivo a Verbania e con la Gravellona Toce-Cervinia. Tappa decisiva, prima del gran finale di Milano del 31 maggio sarà la penultima tappa tra Saint-Vincent e Sestriere. La Cima Coppi è sul Colle delle Finestre, la Montagna Pantani sarà il Passo del Mortirolo. In totale, cinque tappe di alta montagna, sette per velocisti e di media montagna, sette complessive in salita. Durante il Giro sarà ricordato con delle iniziative il ct storico dell’Italbici, Alfredo Martini, recentemente scomparso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA