Gomez: «A Bergamo sto bene Via soltanto per un grande club»

Gomez: «A Bergamo sto bene
Via soltanto per un grande club»

Tutto d’un fiato: dopo la nazionalità italiana il commiato stagionale inseguendo il record di gol in Italia, una settimana di vacanza, le nozze a Buenos Aires.

Poi il 4 luglio ci sarà il raduno. Lei tornerà a Bergamo, vero? «All’Atalanta e a Bergamo sto benissimo, ma nel calcio non ci sono certezze, questo è un mondo strano. Però due cose sento di poterle dire...».

Due cose... dica... «Primo: non prenderò in considerazione nessuna proposta che prima non passi da un’offerta irrinunciabile per l’Atalanta. Non deciderò da solo, prima dovranno passare dal club. Perché all’Atalanta devo tanto».

È già un passo avanti. Secondo? «Secondo: non prenderò in considerazione offerte da fascia medio-alta, ma solo altissima. Ho 28 anni e mi manca l’Europa, la musica della Champions, il clima dell’Europa League. Sono andato fino in Ucraina per inseguirlo, hanno escluso il club dalla Champions. Non farò scelte economiche, solo grandissimi club. O resto all’Atalanta».

I bergamaschi ci contano: il Papu punto fermo.«E io ringrazio tutti per l’affetto quotidiano con il quale mi stanno coccolando. Qui sto davvero bene, ci dovrà essere un grandissimo salto avanti per lasciare Bergamo. E comunque io ci tengo tantissimo a chiudere bene la stagione».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola sabato 14 maggio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA