Grande attesa per Comark-Vivigas Remer a Jesi alla ricerca di un blitz
Jacopo Mercante della Comark (Foto by Roberto Prezioso)

Grande attesa per Comark-Vivigas
Remer a Jesi alla ricerca di un blitz

Precedenza al derby di serie B Comark-Vivigas Alto Sebino, di domenica 8 (inizio alle 18) al Centro sportivo Italcementi, di Bergamo. Una sfida che promette scintille come da copione trattandosi di antagoniste che operano sul medesimo territorio. La più affamata è la Comark visti gli ambiziosi obiettivi programmati.

Inoltre il team cittadino è chiamato a riscattare subito la criticata prestazione di Lecco dove è stato messo al tappeto da avversari di evidente minor spessore tecnico. Viceversa l’Alto Sebino è caricata a dovere in virtù del convincente successo conseguito tra le mura amiche, contro una coriacea Sangiorgese. Prevedibile che il quintetto ben gestito da coach Crotti privilegi l’aspetto agonistico per contrapporlo al più qualitativo roster avversario. Capitan Chiarello, ospite mercoledì di «Zambasket», su Bergamo Tv, ha detto: «Pur ritenendo l’Alto Sebino un complesso degno del massimo rispetto, guai se dovessimo incorrere nel secondo risultato negativo. Concedere alla capolista del girone un ulteriore margine di vantaggio ci costringerebbe, poi, ad affannosi recuperi».

Salendo di categoria (serie A2) la Remer, sempre domenica alle 18, giocherà a Jesi contro la compagine locale. Entrambe sono appaiate nel centro-bassa graduatoria con quattro punti ciascuna. Sin qui i trevigliesi hanno conseguito i bottini al PalaFacchetti mentre altrove il piatto ha puntualmente pianto. Di rilevante importanza avrebbe, perciò, un blitz a Jesi anche sotto l’aspetto dell’autostima. Nell’ultima gara persa a Ferrara la Remer ha lottato e giostrato in maniera positiva cedendo, però, nell’ultima frazione. Coach Adriano Vertemati disporrà dei dieci titolari, Marino, Rossi, Sorokas, Kyzlink, Turel, Tambone, Chillo, Savoldelli, Spatti e Ferri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA