Il ct Ventura venerdì mattina a Zingonia Fari  sui  nerazzurri dell’Under 21
Gianpiero Ventura

Il ct Ventura venerdì mattina a Zingonia
Fari sui nerazzurri dell’Under 21

Arriva il ct e l’Atalanta si fa bella. Tutti in riga, petto in fuori, massimo impegno: quello di venerdì mattina 14 ottobre, a Zingonia, non sarà un normale allenamento.

Non solo perché domenica, a Firenze, è in programma una partita importante e complicata, ma anche perché la seduta di questo venerdì, pur essendo a porte chiuse, non può che spalancare i cancelli a Giampiero Ventura. Che continua il suo percorso tra le case dei vari club di serie A: a Zingonia, il commissario tecnico si era già fatto vedere a inizio agosto (presenziò all’amichevole contro il Renate e Percassi gli donò una maglietta nerazzurra con il suo nome e il numero 2016 sulle spalle) e tornerà venerdì, per una tappa di un giro che passa anche da Firenze e Verona (sponda Chievo).

Il ct seguirà l’allenamento e si confronterà con Gasperini in un incontro tecnico. Gli occhi di Ventura come i fari della Nazionale ben puntati sul gruppo, ad amplificare sogni e speranze di chi brama l’azzurro. Nella rosa attuale dell’Atalanta, non ci sono giocatori che hanno giocato con l’Italia, anche se Sportiello e Paloschi sono già stati convocati per qualche stage. Ecco, gli stage: il motivo principale della visita del ct è proprio quello di conoscere alcuni giocatori, che potrebbero prendere parte ai raduni futuri, quelli che si aprono ad una cerchia che va oltre i soliti nomi.

Un’opportunità aperta soprattutto ai tanti giovani, specie quelli nel giro dell’Under 21: e l’Atalanta, da questo punto di vista, è imbottita di candidati, visto che in settimana ha offerto a Di Biagio ben cinque elementi. Caldara, Conti, Gagliardini, Grassi e Petagna, in puro ordine alfabetico: ci sono loro tra i primi osservati di Ventura, che mira a costruire una squadra sul lungo termine.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola venerdì 14 ottobre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA