Il procuratore di Conti stoppa l’addio: subito al Napoli non è il percorso giusto

Il procuratore di Conti stoppa l’addio:
subito al Napoli non è il percorso giusto

«Conti? So che l’Atalanta ha un’opzione morale nei confronti del Napoli, ma al momento è prematuro ogni discorso perché il ragazzo deve continuare nel suo percorso e se il Napoli volesse prenderlo, non credo che sia per il ragazzo il percorso giusto».

Mario Giuffredi, procuratore del 22enne difensore dell’Atalanta Andrea Conti, chiude momentaneamente la porta ad un passaggio in estate del suo giovane assistito al Napoli.

«Non bisogna commettere lo stesso errore che è stato commesso con Grassi, che ha perso sei mesi - spiega Giuffredi, agente anche di Sepe e Valdifiori, ai microfoni di Radio Crc -. Non credo che Conti possa vestire la maglia del Napoli il prossimo anno a meno che il club non lo compri e lo lasci all’Atalanta un altro anno. La migliore strategia in Italia la adotta la Juventus, perché compra calciatori di prospettiva, ma li lascia crescere in altri club così poi da riportarli in squadra quando sono pronti senza bruciarli come è successo con Grassi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA