«La priorità è la qualificazione in Europa» Gasp: tra Barrow e Zapata no tormentoni
Zapata in campo

«La priorità è la qualificazione in Europa»
Gasp: tra Barrow e Zapata no tormentoni

L’Atalanta è carica per Reggio Emilio: giovedì sera incontrerà il Copenaghen e mister Gasperini è molto chiaro: l’obiettivo è la qualificazione.

«Tra Barrow e Zapata non può esserci un tormentone». Alla vigilia del playoff di andata di Europa League al Mapei Stadium contro il Copenaghen, Gian Piero Gasperini affronta il tema della scelta della prima punta da affiancare al Papu Gomez: «Non è mia intenzione alternarli partita dopo partita: ho la fortuna di avere due giocatori del genere davanti e valuto chi sta meglio e le caratteristiche dell’avversario per schierare uno o l’altro dall’inizio - ha spiegato l’allenatore dell’Atalanta durante la conferenza stampa a Reggio Emilia -. Non esiste nemmeno una staffetta obbligata durante la partita. La loro compresenza nell’organico non può essere un tormentone o un limite, ma un valore aggiunto».

Il tecnico nerazzurro ha modo di esprimersi sul giocatore chiamato a schierarsi tra le linee: «Pasalic ha grande qualità, non a caso è del Chelsea e da giovanissimo è stato in prestito in club di grandissimo valore - precisa Gasperini -. Spero che con noi possa evolvere come calciatore: s’è inserito molto velocemente, ha avuto un impatto anche più immediato rispetto a un altro nuovo come Zapata».

E poi ancora: «Affronteremo la gara al meglio delle nostre possibilità: è un obiettivo importante. Ci stiamo allenando da inizio luglio per arrivare qui. Questo è il momento decisivo».

Il mister è concentrato sul match: «Dobbiamo ragionare su questo match, giocheremo con fiducia ma con la consapevolezza che abbiamo di fronte una squadra molto forte, la più forte della Danimarca - rimarca l’allenatore dei bergamaschi nel prepartita -. Non possiamo permetterci di fare programmi tenendo conto della trasferta con la Roma o pensando già al ritorno: l’avversario di turno è rodato avendo fatto diverse partite di campionato oltre ai preliminari di Coppa. Conosciamo i nostri punti di forza».

Tra gli elementi di disturbo di questi giorni, le dichiarazioni dell’agente Fifa Per Steffensen sul suo assistito atalantino, per inciso l’ex di turno, a suo dire tenuto in ostaggio dal club salvo smentita martedì sera: «Con Cornelius ho un ottimo rapporto, è un ragazzo da dieci e lode. Il mio staff e io mettiamo in condizione tutti i giocatori dell’Atalanta di esprimersi al meglio - ribatte secco il tecnico -. Mi dispiace d’essere stato tirato in ballo dal suo procuratore, non è il primo che lo fa. Non lo conosco nemmeno, non gradisco sentirmi dire che trattengo i giocatori».

«Primo obiettivo è la qualificazione in Europa. Sul Campionato ci pensiamo poi, la testa è sul Copenaghen» aggiunge Freuler. Con soddisfazione del mister: «La squadra sta facendo bene, ma anche le individualità. L’atteggiamento di tutti è positivo e, sicuramente c’è il Papu, che sta lavorando molto bene». Pasalic? «E’ un giocatore di grande qualità e subito si è inserito negli schemi della squadra: sono convinto che a Bergamo troverà le condizioni migliori per evolvere come calciatore: ha qualità sia fisiche che tecniche di valore molto alte».

Problema campo, mister Gasperini spiega: «La situazione è comune a molti campi in questo periodo. Non sappiamo se le temperature e l’eccessivo caldo sono le cause. I primi ad essere rammaricati sono i colleghi del Sassuolo. Non possiamo farci nulla, siamo ospiti e siamo dispiaciuti».

La sfida di giovedì a Reggio Emilia per l’andata dei playoff di Europa League oppone tra l’altro i due attacchi più forti dei rispettivi campionati: l’Atalanta è l’unica ad aver segnato 4 gol nel primo turno di serie A, mentre il Copenaghen guarda tutti dall’alto in basso nella Superligaen con 13 gol in 6 giornate (13 punti alla pari con l’Aalborg, fermo però a 5 reti segnate). Però domenica scorsa, in occasione della trasferta con l’AG, i «Leoni» hanno segnato una sola rete, nel recupero.

Per seguire al meglio l’Atalanta in Europa League, torna anche la tre giorni dedicata alla sfida d’andata contro i danesi del Copenaghen da parte di Bergamo Tv (canale 17 digitale terrestre – live streaming www.bergamotv.it). Si parte oggi alle ore 21 con «Anteprima Europa League»: Matteo De Sanctis e Roberto Belingheri commenteranno la conferenza stampa dell’allenatore nerazzurro Gian Piero Gasperini e del centrocampista svizzero Remo Freuler. Domani «Diretta Stadio Europa League»: dalle 19 collegamenti da Reggio Emilia, la cronaca della partita e i pareri a caldo degli ospiti dello studio condotto da Giorgio Bardaglio. Venerdì, infine, «TuttoAtalanta Europa League» in diretta dalle 21 con l’analisi della partita con il contributo di immagini e interviste.

E giovedì a Reggio Emilia sarà il ceco Pavel Kralovec a dirigere Atalanta-FC Copenaghen (ore 20). Della Repubblica Ceca anche gli assistenti Ivo Nadvornik e Kamil Hajek, e il quarto ufficiale Petr Ardeleanu.

Tre pagine sull’Atalanta acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 23 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA