Mercoledì 24 Settembre 2014

L’Atalanta va ko a San Siro

Osvaldo-Hernanes, 2-0 per l’Inter

Le proteste dell’Atalanta per la punizione che ha originato il 2-0 dell’Inter
(Foto by Magni Paolo Foto)

INTER-ATALANTA 2-0

RETI: 40’ pt Osvaldo, 42’ st Hernanes.

INTER (3-5-2): Handanovic 6; Ranocchia 6,5, Vidic 6, Juan Jesus 6; Jonathan 6, Kovacic 6,5, Medel 6,5, Guarin 6,5 (21’ st Hernanes 6,5), Dodò 6; Palacio 6 (29’ st M’Vila sv), Icardi sv (25’ pt Osvaldo 7). All. Mazzarri. In panchina: Carrizo, Campagnaro, Andreolli, Mbaye, Nagatomo, D’Ambrosio, Kuzmanovic, Khrin, Obi.

ATALANTA (4-4-1-1): Sportiello 7; Zappacosta 6, Benalouane 6, Cherubin 6, Dramè 6; Estigarribia 5,5, Cigarini 6, Carmona 5,5, D’Alessandro 5,5 (6’ st Gomez 6,5); Moralez 5 (6’ st Boakye 6); Bianchi 5,5 (28’ st Denis sv). All. Colantuono. In panchina: Avramov; Scaloni, Biava, Del Grosso, Bellini, Raimondi, Baselli, Molina, Migliaccio.

Arbitro: Gervasoni di Mantova 5,5.

Note: ammoniti Carmona, Benalouane, Kovacic e Boayke. Corner 11-6 per l’Atalanta. Recupero 3’+3’

Secondo ko consecutivo per l’Atalanta che stavolta non ha combinato l’ennesimo scherzo all’Inter a San Siro: i milanesi hanno prevalso per 2-0 con una rete per tempo (40’ pt Osvaldo, 42’ st Hernanes). Da segnalare che Sportiello ha parato un rigore a Palacio sullo 0-0 (30’ pt)

Risultato giusto perché il team allenato da Mazzarri ha colpito anche due pali (Vidic al 16’ pt e Palacio al 9’ st) e Sportiello - l’atalantino più bravo - ha sfoderato un’altra super parata su Palacio (17’ pt). È emersa la maggiore caratura tecnica dell’Inter, però l’Atalanta deve rammaricarsi.

Perché, al di là delle decisioni arbitrali sfavorevoli (sull’1-0 Osvaldo si è liberato forse fallosamente di Dramè e la punizione che ha originato il 2-0 è stata inventata), i nerazzurri bergamaschi avrebbero potuto fare di più. Nel primo tempo hanno subìto troppo, mentre nella ripresa hanno costretto per diversi tratti l’Inter - che non ha grande personalità e non dà proprio l’impressione di essere invulnerabile - sulla difensiva, ma non sono stati in grado di creare limpide chance da rete. Ci sono stati un tentativo da fuori area di Gomez (16’ st) e un colpo di testa di Estigarribia (24’ st), ma nulla di clamoroso.

Mister Colantuono stavolta ha presentato in attacco Moralez e Bianchi che però stato stati abbastanza impalpabili. Confortante invece è stato l’ingresso di Gomez che ha dato maggiore velocità e mordente alla manovra bergamasca, Boakye ha lottato senza incidere, mentre Denis è entrato nel finale e non ha avuto molto tempo per tentare di raddrizzare la situazione. Proprio la non grande prolificità del reparto offensivo rappresenta al momento il problema più grande da risolvere. Insieme a un reparto di centrocampo che è sì ordinato e solido, ma non garantisce molte palle preziose per le punte.

Sabato si concluderà il tour de force di una settimana e l’Atalanta dovrà vedersela contro la Juventus schiacciasassi al Comunale di Bergamo. C’è dunque il rischio di una terza battuta d’arresto consecutiva, che considerato il calendario poteva anche essere prevista, ma si deve ancora giocare e l’Atalanta ha comunque quattro punti in cassaforte che le regalano sufficiente serenità.

Marco Sanfilippo

CRONACA

Atalanta in campo a San Siro contro l’Inter per il turno infrasettimanale di campionato valido per la 4ª giornata del campionato di serie A. Mister Colantuono adotta il turnover, ma soltanto in attacco: giocano Bianchi e Moralez in sostituzione di Denis e Boakye.

In difesa la novità è Cherubin, schierato al posto di Biava, mentre Benalouane e Dramè, che sembravano avere qualche problemino fisico, sono regolarmente tra i titolari. Nessun cambiamento a centrocampo e dunque Baselli si siede ancora in panchina.

Nell’Inter c’è l’esordio stagionale dal 1’ di Palacio che si affianca a Icardi (rifiata Osvaldo), a centrocampo conferma di Guarin con ennesima bocciatura di Hernanes, mentre sulle corsie laterali riecco Jonathan e Dodò. Invariata la difesa.

Primo tempo

7’: esterno destro a sorvolare la traversa di Cigarini da fuori area. Atalanta decisa e proiettata in attacco nei primi minuti.

8’: punizione da lontano di Guarin deviata in corner da Carmona.

8’: sul corner, rinvio fuori area e bordata di Medel che sfiora il palo alla destra di Sportiello.

11’: rasoterra da molto lontano di Dramè con parata a terra di Handanovic.

13’: punizione dalla destra di Guarin, Sportiello esce male e l’incornata di Ranocchia è imprecisa.

16’: calcio d’angolo da destra di Jonathan e Vidic colpisce il palo alla destra di Sportiello con un’incornata non ortodossa.

17’: seconda palla-gol in favore dell’Inter, Palacio - su lancio di Kovacic - s’incunea centralmente in area, ma Sportiello è decisivo respingendo il diagonale dell’argentino.

18’: bordata da posizione angolata sulla sinistra di Dramè con parata di Handanovic.

24’: errore di Carmona, scatta il contropiede con Guarin che smarca sulla sinistra Kovacic, il cui tiro a rientrare non si rivela preciso.

25’: entra Osvaldo per l’infortunato Icardi.

28’: ammonito Kovacic.

29’: Benalouane frana su Ranocchia in area e l’arbitro concede il rigore. Colantuono si lamenta per un blocco di Vidic. Ammonito Benalouane.

30’: dal dischetto calcia Palacio, ma Sportiello si distende splendidamente sulla sua sinistra e respinge il tiro.

36’: discesa di Guarin con rasoterra dalla lunga distanza a fil di palo sulla sinistra di Sportiello.

37’: Dramè salva in corner su tiro di Jonathan scoccato dall’interno destro dell’area.

40’ GOL: punizione dalla trequarti destra di Guarin e splendida sforbiciata di Osvaldo che si libera con un po’ di irruenza di Dramè e infila l’angolino alla sinistra di Sportiello.

45’: 3’ di recupero.

48’: fine primo tempo, Inter-Atalanta 1-0.

Secondo tempo

1’: nessun cambio in avvio di ripresa.

6’: entra Gomez per D’Alessandro.

6’: entra Boakye per Moralez.

9’: Osvaldo smarca in area sulla destra Palacio che calcia in diagonale e centra il palo.

16’: staffilata di Gomez da lontano con difficile respinta di Handanovic.

21’: entra Hernanes per Guarin.

22’: rasoterra di Hernanes deviato da Cherubin, Sportiello c’è e para.

24’: cross dalla trequarti sinistra di Gomez, Estigarribia sorprende i difensori interisti e per un pelo non beffa di testa Handanovic.

27’: tiro potentissimo da fuori area di Gomez che però non inquadra la porta.

28’: entra Denis per Bianchi.

29’: ammonito Kovacic.

29’: entra M’Vila per Palacio.

36’: bordata di Hernanes dal limite dell’area a sorvolare la traversa.

37’: Boakye impreciso dal limite dell’area, il rasoterra sfila abbastanza lontano dal palo alla destra di Handanovic.

39’: Sportiello in corner su tentativo di pallonetto di Medel dalla lunga distanza.

42’ GOL: punizione centrale proprio al limite dell’area inventato dall’arbitro (Carmona aveva toccato il pallone e non Osvaldo) e perfetta esecuzione di Hernanes che centra il «sette» alla sinistra di Sportiello.

44’: ammonito Boakye.

45’: 3’ di recupero.

48’: fine partita, Inter-Atalanta 2-0.

© riproduzione riservata