Inizia l’avventura della Zanetti Primo allenamento al palazzetto

Inizia l’avventura della Zanetti
Primo allenamento al palazzetto

Si comincia da 6. Ma basta così per spiccare il volo. E per dare inizio all’avventura.

La Zanetti Bergamo ha scritto la prima pagina della sua storia questa sera, nel PalaSport di Bergamo, con la prima seduta di allenamento. Agli ordini del nuovo tecnico, Matteo Bertini, per il momento solo 6 atlete: le schiacciatrici Sara Loda e Roslandy Acosta, i liberi Imma Sirressi e Lucia Imperiali, la centrale Rossella Olivotto e la palleggiatrice Giulia Carraro. Già lunedì si aggregheranno anche Camilla Mingardi, a cui è stato concesso qualche giorno di vacanza dopo la lunga estate di lavoro con la Nazionale italiana, ed Ema Strunjak, anche lei impegnata in campo internazionale, con la Nazionale croata, per le Qualificazioni Europee.

«È stata un’estate troppo lunga – ha confessato Sara Loda all’arrivo al PalaSport per il raduno – Non vedevo davvero l’ora di iniziare”. Entusiasmo che si è fatto sentire fin dai test fisici sostenuti in mattinata con lo Staff Medico e dai colloqui con coach Bertini, il Direttore Generale Panzetti e lo Staff Tecnico al completo.

“Questo è un gruppo di dodici atlete che possono dare tanto alla squadra. Tutte” ha sottolineato Bertini.

“Sì, siamo un ottimo gruppo – ha confermato Rossella Olivotto – abbiamo caratteri compatibili e troveremo subito il giusto feeling. Quello necessario a fare bene. Il mio obiettivo? Dare tutto”.

All’appello continueranno a mancare, ancora per qualche settimana, le americane Megan Courtney e Hannah Tapp e l’alzatrice Carlotta Cambi. Potrebbero essere convocate dai ct della Nazionale americana e italiana (ma anche Mingardi, inserita nella liste delle 22 azzurre) per i Campionati Mondiali di fine settembre.

PROGRAMMA ALLENAMENTI. Le rossoblù già da giovedì saranno impegnate con doppie sedute di allenamento e si divideranno tra la Sala Pesi della palestra Hello Fit di Bergamo, la piscina di Alzano Lombardo e il PalaSport di Bergamo fino a sabato. Dopo la domenica di riposo, si tornerà al lavoro già nella mattinata di lunedì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA