Juve,formazione da prima della classe «Con l’Atalanta sempre difficile»

Juve,formazione da prima della classe
«Con l’Atalanta sempre difficile»

Sarà una partita fondamentale anche per la Juventus quella di mercoledì 14 marzo, un recupero su cui i bianconeri saranno molto impegnati: «Bisogna essere bravi a non mollare l’osso e a fare un passetto alla volta» spiega Allegri.

«Le partite con l’Atalanta sono tutte difficili, serve grande rispetto». La Juventus cerca il +4 in classifica affrontando i bergamaschi nel recupero della settima di ritorno: «Hanno una rosa di giocatori che si equivalgono, fisici e tecnici - così Massimiliano Allegri, alla vigilia del recupero con l’Atalanta.-. Quindi mercoledì noi dobbiamo avere grande rispetto per loro ma portare a casa i tre punti attraverso una partita tecnica, tattica e fisica».

«Siamo in testa da pochi giorni e cerchiamo di non mollare l’osso, ma il Napoli non è tagliato fuori, ha ancora grandi possibilità di vincere lo scudetto. Dobbiamo fare un passo alla volta - ha aggiunto il tecnico bianconero - c’è ancora lo scontro diretto con il Napoli, restano molte partite difficili. Fino alla fine il Napoli sarà lì a lottare, per noi sarà difficile: avremo i quarti di Champions, speriamo anche le semifinali».

Allegri poi fa un piccolo bilancio dei suoi anni bianconeri con uno sguardo al futuro: «finora mi sono divertito molto, la società mi ha messo a disposizione una rosa importante, poi sono i ragazzi che vanno in campo e che hanno regalato a me, ai tifosi e a tutti grandi soddisfazioni. Quello che abbiamo fatto rimane nella storia, ma ora bisogna essere bravi a incrementare i successi che abbiamo ottenuto».

«Quando si fanno i conti vengono fuori i contadini. Bisogna fare un passo alla volta, vinciamo la partita con l’Atalanta e prepariamo bene quella di sabato, poi ci sarà la sosta e finalmente avremo un po’ di riposo meritato». Anche perchè il campionato non è chiuso, il Napoli ha 70 punti, può arrivare a 100, quindi al momento è questa la quota scudetto, vuol dire che la corsa è ancora lunga, il Napoli può vincere tutte le partite come giustamente dice Sarri. Noi, grazie ai meriti che hanno i miei ragazzi, siamo ancora dentro tutte le competizioni».

La partita del recupero all’Allianz Stadium contro l’Atalanta è quindi decisiva. Un appuntamento a cui i bianconeri si presenteranno da primi della classe. «Siamo in testa da pochi giorni, bisogna essere bravi a non mollare l’osso e a fare un passetto alla volta - ha dichiarato in conferenza stampa il tecnico bianconero -, il Napoli è lì, ha ancora la possibilità di vincere lo scudetto, bisognerà pensare a fare tre punti contro un’Atalanta che è una delle squadre che fisicamente e tecnicamente ci impegna molto. Il Napoli non è tagliato fuori, ha solo un punto di ritardo ed è una squadra alla quale bisogna fare i complimenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA