La Champions League non si ferma Se l’Atalanta passa, avanti ad allenarsi

La Champions League non si ferma
Se l’Atalanta passa, avanti ad allenarsi

Se l’Atalanta passerà il turno in Champions nella serata, continuerà ad allenarsi e potrà continuare a giocare per la competizione internazionale. Lo spiega il nuovo decreto.

«Gli impianti sportivi sono utilizzabili, a porte chiuse, soltanto per le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali». Il testo del decreto, in vigore dal 10 marzo, è molto chiaro: se si fermano le «competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati», e quindi la Serie A è ferma, l’Atalanta potrà continuare ad allenarsi se passerà il turno in Champions nella serata di martedì 10 marzo.

Si legge nel decreto: «Resta consentito esclusivamente lo svolgimento degli eventi e delle competizioni sportive organizzati da organismi sportivi internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico».

Il tutto con le limitazioni del caso: allenamenti e partite a porte chiuse e rispettando la normativa di sicurezza per evitare i contatti tra le persone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA