La Comark dice addio alla Blu Basket
Dopo 4 anni basta sponsorizzazione

Dalla prossima stagione la Blub Basket Treviglio non si chiamerà più Comark. Manca solo l'ufficialità ma il “matrimonio” tra il sodalizio sportivo della Bassa bergamasca e l'azienda di comunicazione e marketing, è terminato dopo quattro anni di fila.

La Comark dice addio alla Blu Basket Dopo 4 anni basta sponsorizzazione

Dalla prossima stagione la Blub Basket Treviglio non si chiamerà più Comark. Manca solo l'ufficialità ma il “matrimonio” tra il sodalizio sportivo della Bassa bergamasca e l'azienda di comunicazione e marketing, con sede al Kilometro rosso, a Stezzano, è terminato dopo quattro anni di fila.

Nessuna sorpresa, comunque, visto che già da qualche mese proprio dal sito de L'Eco il titolare Massimo Lentsch aveva anticipato le ferme intenzioni di interrompere il rapporto di sponsorizzazione. Per la cronaca occorre sottolineare che lo stesso Lentsch aveva proposto alla dirigenza della Blù Basket altre eventualità, tra le quali quella di sostenere il settore giovanile.

Da quando Lentsch aveva manifestato di non rinnovare l'abbinamento pubblicitario, le proposte di altri sodalizi non solo di pallacanestro si sono susseguite a ritmo impressionante. Rimanendo nell'ambito del basket, a livello orobico, c'è ad esempio il forte interessamento del Torre Boldone-Terno d'Isola.

Nella fattispecie il direttore sportivo Franco Meneghel si è fatto vivo a più riprese sembra, per di più, con tanto di programmi e quant'altro. È naturalmente presto per ipotizzare se ci saranno sviluppi o meno. Una cosa è tuttavia certa: Massimo Lentsch ci ha più volte prospettato la volontà di restare nel mondo del pallone a spicchi, disciplina nei confronti della quale si è appassionato come non mai, coinvolgendo pure i familiari. Altrettanto vero è che Lentsch esce dalla società presieduta da Gianfranco Testa in maniera estremamente serena.

Arturo Zambaldo

© RIPRODUZIONE RISERVATA