La favola di Cecchinato al Roland Garros Cresciuto passando anche per Bergamo

La favola di Cecchinato al Roland Garros
Cresciuto passando anche per Bergamo

Il semifinalista di Parigi arrivò in semifinale al Futures del «Tc».
Decisivo il lavoro col tecnico Vagnozzi, ex giocatore del club cittadino.

La favola parigina di Marco Cecchinato è una favola per tutta l’Italia che vive di tennis, Bergamo compresa. Quell’Italia di provincia dei Challenger e dei Futures che il siciliano ha girato in lungo e in largo per anni mentre tentava di farsi largo a spallate nel ranking mondiale.

Il 25enne di Palermo è passato dalla provincia orobica complessivamente per sei volte, ma solo in un’occasione è riuscito a lasciare una traccia significativa. È il 2011, torneo Futures del Tc Bergamo, dove l’anno prima aveva tentato invano l’assalto al main draw: Marco ha solo 18 anni e parte ancora dalle qualificazioni, ma stavolta le supera e batte poi nei quarti l’australiano Millman (curiosamente, lo stesso che avrebbe poi piegato nell’ultimo atto dell’Atp di Budapest), arrendendosi in semifinale contro il marchigiano Stefano Travaglia per 7-6 al terzo set. Giovedì la semifinale contro Thiem.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 7 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA