La Foppapedretti torna a sorridere Schiantata 3-0 la Sab Volley Legnano

La Foppapedretti torna a sorridere
Schiantata 3-0 la Sab Volley Legnano

L’inizio di ritorno che ti aspetti. E che ci voleva. La Foppapedretti regala al pubblico del PalaNorda una vittoria da tre punti in tre set. Battendo anche la sfortuna. Che ancora una volta ha costretto in infermeria due rossoblù: Malagurski e Imperiali.

Ci hanno pensato Acosta, best scorer con 18 punti come Mingardi, Sylla e Marcon a mettere a terra punti pesanti, insieme a Strunjak, con il suo 70% in attacco (8 punti). Ma il tabellino di fine gara sottolinea anche i tre muri di Malinov (9 quelli di squadra) e le ricezioni di Cardullo (75% positive) e Marcon (100%).

LA GARA. Out per infortunio Sanja Malagurski. Anche Lucia Imperiali resta a guardare. Per entrambe guai muscolari dell’ultima ora. La Foppapedretti schiera Strunjak, Popovic, Marcon, Malinov, Sylla, Acosta e il libero Cardullo. In panchina due giovanissime dal Settore Giovanile: Fabiola Ruffa e Michela Breda, libero la prima, schiacciatrice la seconda, entrambe classe 2000. Legnano risponde con Degradi, Pencova, Ogoms, Mingardi, Coneo, Caracuta e il libero Lussana.

È Acosta a sostituire Malagurski in diagonale con Malinov e a farsi sentire in attacco (5 punti nel primo parziale) e a muro (2 sui 5 di squadra). La Foppapedretti tiene sempre a distanza Legnano, che riesce a risalire a fino a -2 sul 20-18 e con Mingardi in turno di battuta. E’ il muro di Acosta a fermare la rimonta, poi ci pensano Marcon e Sylla a rimettere le distanze e il muro di Popovic a chiudere.

Rotto il ghiaccio, le rossoblù spingono sull’acceleratore. Legnano prova il cambio di palleggio con Cumino per Caracuta, ma la Foppapedretti continua ad andare a segno, si esalta in difesa e a muro. E’ Marcon a segnalarsi con il 62% di palle messe a terra (5). E si va sul due a zero.

Legnano non molla e agguanta il 9-9 in rimonta. Acosta riporta subito avanti la Foppapedretti ed è sempre lei a rispondere punto a punto agli attacchi di Coneo in una fase di equilibrio che vede le ospiti portarsi in vantaggio (14-12) con il turno di battuta di Mingardi. Strunjak e una tripla Sylla ribaltano il punteggio, ma è un continuo rincorrersi e riprendersi: Legnano riesce a portarsi a +3, le rossoblù riprendono la parità con il muro di Malinov che vale il 21-21. Il PalaNorda si scalda e spinge Sylla che mette a segno due colpi per il 24-22. La Sab annulla una palla match, ma è proprio Sylla a chiudere il tre a zero.

Foppapedretti Bergamo-Sab Volley Legnano 3-0 (25-20, 25-19, 25-23)

Foppapedretti Bergamo: Strunjak 8, Malagurski n.e., Battista n.e., Popovic 5, Breda n.e., Cardullo (L), Marcon 11, Paggi , Boldini n.e., Malinov 4, Ruffa n.e., Sylla 13, Acosta 18. All. Micoli

Sab Volley Legnano: Degradi 7, Bartesaghi n.e., Lussana (L), Pencova 7, Cumino , Ogoms 4, Mingardi 18, Martinelli , Coneo 12, Cecchetto , Caracuta . All. Pistola

Arbitri: Maurina Sessolo e Roberto Boris

Addetto al Video check: Luca Ferrari

Refero Elettronico: Andrea Bonzanni

Durata Set: 25’, 21’, 25’

Battute Vincenti: Bergamo 0, Legnano 3

Battute Sbagliate: Bergamo 6, Legnano 8

Muri: Bergamo 9, Legnano 6

Errori: Bergamo 14, Legnano 16

Spettatori: 1.355

Incasso: € 12.339


© RIPRODUZIONE RISERVATA