La partita con il Merthyr 29 anni fa In Galles è «Atalanta weekend»

La partita con il Merthyr 29 anni fa
In Galles è «Atalanta weekend»

«Atalanta Weekend», in Galles. Ventinove anni dopo, e in mezzo ricordi indelebili: nerazzurri più che mai, a Merthyr come a Bergamo, a Merthyr più che a Bergamo. Questa settimana si celebrano i ventinove anni da quella sfida strana e storica, da quella trasferta scorbutica e spinosa, eppure tanto fascinosa.

Era il 16 settembre 1987, il Merthyr Tydfil ospitava l’Atalanta nei sedicesimi di Coppa delle Coppe, era il primo passo di un cammino che per i bergamaschi divenne leggenda, fu invece l’unico passettino di un’avventura che per i gallesi restò comunque la notte più bella. Icardi e Progna, due tocchi nella porta sbagliata e un’andata stregata (2-1 là, in Galles, col gol nerazzurro siglato dallo stesso Progna, protagonista a tutto campo), poi il ritorno fu un’altra storia (2-0 in Italia, Garlini e Cantarutti), l’anticamera della storia con la «esse» maiuscola e di un incantesimo spezzato solo dal Malines.

Proprio in occasione del quasi-trentennale, ecco la trovata del Merthyr Town FC, l’«erede» (causa fallimento, avvenuto nel 2010) della prima avversaria dell’Atalanta nelle notti più fatate della sua storia: dal 16 al 18 settembre è tempo di «Atalanta Weekend», il festival dell’amarcord, il tripudio dei ricordi. «Sono ventinove anni da una serata storica al Penydarren Park (lo stadio dei gallesi, oggi finiti nel semiprofessionismo, ndr), quando gli occhi del calcio europeo assistettero al nostro più grande successo, giunto battendo le stelle italiane dell’Atalanta per 2-1 nella Coppa delle Coppe», scrive il Merthyr Town sul proprio sito. «Italian stars», l’Atalanta sconfitta, l’enfasi, una gloria ancora luccicante: l’invito rivolto ai tifosi gallesi è chiaro, per tutto il weekend - prosegue il club - tocca rispolverare fotografie e cimeli, vecchi biglietti e sciarpe infeltrite, e condividere la festa sul web e nella vita reale. E passi che il sogno sia svanito al ritorno, qui conta quella vittoria (la più importante della storia del club, insieme al trionfo della stagione precedente in Coppa del Galles) che oggi diventa un omaggio: «Atalanta Weekend», mica «Merthyr weekend», siamo già al terzo tempo.

Chi vuole, poi, può metter mano al portafogli (e al guardaroba): questa stagione, la terza maglia del club è speciale, è nerazzurra e vede al centro lo scudetto dell’Atalanta, e in occasione dell’anniversario la casacca celebrativa sarà proposta a prezzi speciali. Merthyr, per un fine settimana, ventinove anni dopo, sarà di nuovo nerazzurra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA