La proposta di Gallone: «Olimpiadi 2026 da estendere alle valli bergamasche»
Le campionesse bergamasche Michela Moioli, a sinistra, e Sofia Goggia, alla presentazione delle candidature per le Olimpiadi del 2006, corsa vinta dalla candidatura italiana di Milano e Cortina

La proposta di Gallone: «Olimpiadi 2026
da estendere alle valli bergamasche»

«I Giochi olimpici e paralimpici invernali, previsti per il 2026 a Milano e Cortina, rappresentano un’occasione da non perdere per mostrare una concreta attenzione alle Valli bergamasche, gravemente danneggiate dall’emergenza coronavirus».

Lo ha dichiarato Alessandra Gallone, vicepresidente dei senatori di Forza Italia, che ha continuato così: «Mi auguro che i vari organismi internazionali e nazionali, in queste ore nelle quali il Parlamento si occupa del decreto che disciplina l’organizzazione e lo svolgimento dell’evento, vogliano considerare l’ipotesi di allargare il raggio d’azione dell’ospitalità, degli allenamenti e delle gare anche al territorio bergamasco. Sarebbe davvero un bel segnale, senza alcun costo aggiuntivo. La provincia di Bergamo, che è già stata teatro di gare della Coppa Europa e dei Campionati italiani assoluti, rappresenterebbe un valore in più, non solo per la vicinanza con Milano. A parte l’ampia ricettività alberghiera, possiede infatti piste omologate, anche per le prove internazionali di fondo, e impianti di innevamento di assoluta avanguardia. Ampliare le sedi delle Olimpiadi di Milano-Cortina alle Valli bergamasche aggiungerebbe lungimiranza a sensibilità e consentirebbe al nostro Paese di vincere la prima medaglia dei Giochi che si svolgeranno tra sei anni. Mi batterò in tutte le sedi istituzionali perché questa proposta, che mi auguro trovi un consenso trasversale, possa tramutarsi presto in realtà».


© RIPRODUZIONE RISERVATA