La Remer batte la capolista
Comark, brodino in Romagna

Ha pagato fior di dazio la capolista Treviso (imbattuta da otto gare) a Treviglio.Tanto di cappello, dunque, alla Remer che, oltre alla non annunciata vittoria ha raggiunto al secondo posto Ravenna riducendo lo svantaggio dagli stessi primi della classe a quattro lunghezze.

La Remer batte la capolista Comark, brodino in Romagna

Per costringere alla resa i trevigiani c’è voluta, come si suol dire in questi casi, l’impresa. Impresa, del resto, necessaria per tenere a debita distanza gli avversari praticamente per l’intera durata della gara. La Remer è andata all’intervallo lungo sul 47-35 e ha terminato la successiva frazione sul 68-52. Nell’ultimo quarto, poi, ha gestito a dovere il margine respingendo con disinvoltura il previsto assalto finale del team di coach Pillastrini.

Quattro i bergamaschi in doppia cifra: capitan Rossi, il giovane e sempre più sorprendente Gaspardo, il talentuoso Marino e il ritrovato triplista Carnovali. Ma pure Kyzlink e Turel, a turno, hanno fatto la loro parte. Da celebrare, in casa trevigiana, i 24 punti di Powell edi 14 dell’ex Fabi.Treviso è rimasto, evidentemente subito frastornato dalla verve agonistica e precisione al tiro dei padroni di casa. Inoltre la Remer ha giganteggiato a rimbalzo catturandone nove in più. Gli incessanti applausi dei supporter, soprattutto a match concluso, sono risultati più che eloquenti.

Brodino per la Comark, tornata vincente da Lugo di Romagna sul filo di lana. Ma di questi tempi non si storca più del dovuto il naso. Se anche questa volta Masper e compagni avessero ammainato bandiera altro che di crisi si starebbe parlando. Accontentiamoci, allora, della posta in palio portata a Bergamo in virtù della quale la squadra ha evitato di essere risucchiata dalla rischiosa zona rossa della graduatoria. Comark discreta nel secondo (31-37) e terzo tempo (43-51) per poi rendere al di sotto delle possibilità nell’ultimo. Meno male che a ventidue secondi dalla sirena la formazione allenata da coach Galli è riuscita a mantenere il canestro di margine.

Arturo Zambaldo

REMER-TREVISO 81-72

REMER: Kyzlink 6, Slanina 2, Gaspardo 16, Marino 13, Carnovali 16, Rossi 19, Sabatini 2, Marusic, Turel 7, Beretta. All. Vertemati

TREVISO: Williams 17, Fabi 14, Pinton 4, Powell 24, Rinaldi 10, Malbasa 3, Moro, Cefarelli, Spessotto, Vedovato. All. Pillastrini

LUGO-COMARK 65-68

LUGO: Montanari 13, Ruini 15, Villani 12, Pederzini 8, Farioli 4, Chiappelli 10, Legnani 3, Bertocco, Zanoni, Baroncini. All. Ortasi

COMARK: Masper 3, Bona 15, Cortesi 6, Mercante 8, Magini 12, Chiarello 9, Guffanti 7, Deleidi, Zanelli 8, Azzola. All. Galli

© RIPRODUZIONE RISERVATA