L’amarezza di Papu: mai capitato così «Ma ora reagiremo contro il Pescara»

L’amarezza di Papu: mai capitato così
«Ma ora reagiremo contro il Pescara»

Dopo una batosta del genere, verrebbe forse voglia di non parlare. Alejandro Gomez, però, ci mette la faccia: da bravo capitano affronta taccuini e microfoni.

«Una sconfitta del genere dà fastidio – ammette il Papu –: c’è tristezza, amarezza, anche un po’ di vergogna. Credo che, nella mia carriera, non mi fosse mai capitato nemmeno di subire cinque gol in una partita, figurarsi sette: può capitare di perdere, ma non così. Questa sconfitta ci deve servire da lezione».

Complicato spiegare una giornataccia simile: «È difficile dire cosa è successo. Abbiamo giocato male, commettendo troppi errori individuali e lasciando molto spazio ai nostri rivali: contro certe avversarie non puoi permetterti di sbagliare così. Era da tanto tempo che non incappavamo in certe situazioni: questa partita mi ha ricordato quella contro la Lazio, alla prima di campionato, quando tutti ci gettavamo all’attacco, aprendo la strada ai contropiedi altrui», analizza Gomez.

Ma per il Papu le ripercussioni non sono previste. «Certe giornate possono capitare: non subiremo il colpo e, anzi, siamo pronti alla rivincita. Domenica arriva il Pescara e proveremo a vincere: solo se sbagliassimo anche quella partita, allora, si potrebbero fare certi discorsi. Non possiamo essere giù di morale per una gara negativa, dobbiamo anzi essere contenti per essere sempre in alto in classifica: se siamo arrivati lì è solo grazie a noi», spiega l’argentino. La corsa verso l’Europa, insomma, è ancora apertissima: «Siamo sempre tra le prime sei, stiamo lottando con le grandi e siamo consapevoli di essere una buona squadra. Non sarà questa brutta partita a ridimensionarci: abbiamo perso, ma venivamo da sei gare da imbattuti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA