Lunedì 18 Agosto 2014

L’Atalanta 2014-15 è ormai fatta

Ora tocca agli ultimi movimenti

Stendardo
(Foto by Magni Paolo Foto)

A due settimane dalla chiusura del mercato (alle 23 dell’1 settembre), l’Atalanta è già fatta ma molto probabilmente servirà il sacrificio di un big per sistemare il bilancio. Ancora però non sono arrivate offerte che soddisfino le richieste atalantine. Vediamo cosa può ancora succedere.

Difesa: la Samp su Stendardo?

Il reparto è completo, anzi potrebbero esserci un paio di partenze. Da Genova è rimbalzata la notizia che la Sampdoria sta pensando a Stendardo per rinforzare la sua difesa su indicazione di Mihajlovic. Willy ha ancora due anni di contratto (rinnovato da poco) e a Bergamo si trova bene, ma quest’anno la concorrenza è tanta. In caso di partenza potrebbe restare Suagher, altrimenti il giovane può andare in prestito al Carpi.

In uscita anche uno tra Brivio e Del Grosso. Capitolo Consigli: piace al Sassuolo, ma lui per lasciare Bergamo spera in una big. E in questo rush finale di mercato qualcosa potrebbe muoversi. L’Atalanta è comunque preparata a un’eventuale partenza di Consigli avendo tenuto Sportiello: nel caso servirebbe solo un secondo d’esperienza (si parla di Sorrentino dal Palermo). Tra i giovani ancora da piazzare, nessun problema per Nava che appena si riprenderà dall’infortunio potrà scegliere tra Crotone e Virtus Entella.

Centrocampo: Cigarini resta

Cigarini alla fine rimarrà a Bergamo a meno di un colpo di follia del Sassuolo in extremis che al momento non sembra in preventivo. Se arriverà un’offerta importante (dai 6-7 in su), Bonaventura può partire: si attendono segnali da Fiorentina, Milan e qualche club estero, ma al momento non sono arrivate proposte concrete. Ma soprattutto nell’ultima settimana di mercato può diventare un nome caldo. Le entrate dipenderanno da chi uscirà: smentito da Sartori l’interesse per l’albanese Rama, restano validi i nomi di Zielinski (Udinese) e Wolski (Fiorentina). Intanto si valutano le posizioni di Gagliardini e Grassi: uno dei due verrà mandato a giocare. Il primo è richiesto da mezza serie B (Spezia in pole) e se partisse lui, potrebbe venir confermato il centrocampista classe 95 che sta facendo molto bene e si è guadagnato la stima di Colantuono. Tra i giovani, Olausson potrebbe finire in B: Cittadella, Novara o Perugia.

Attacco: niente Obinna

Anche davanti la situazione è ben definita. Sartori ha smentito in modo fermo il possibile arrivo di Obinna dalla Lokomotiv Mosca e anche se potrebbe essere una mossa per confondere le acque, al momento non sembrano esserci operazioni all’orizzonte che possano riguardare il reparto offensivo, sia in entrata che in uscita. Gli unici in uscita sono i giovani Ungaro (vicino al Real Vicenza: prestito biennale) e Villanova.

© riproduzione riservata