L’Atalanta a Verona: obiettivo 3 punti
Sogni d’Europa, è il momento giusto

Sogni d’Europa, è il momento giusto. L’Atalanta va a far visita ad un Verona ancora alla ricerca di punti per proseguire la propria corsa verso la salvezza, ma per i ragazzi di Gasperini il match del Bentegodi, in campo alle 15, oltre a nascondere diverse insidie, è quello più adatto per accorciare nuovamente sulla Sampdoria, impegnata in casa contro l’Inter.

L’Atalanta a Verona: obiettivo 3 punti Sogni d’Europa, è il momento giusto

Sono tante le ragioni per cui sentirsi ottimisti dopo il ko contro una Juve troppo forte per i nerazzurri: il campo ha detto che l’Atalanta ci ha provato con le sue armi e ancora una volta ha fatto una bella figura, il resto sono solo chiacchiere da bar ed idiozie di chi ha davvero tanto tempo libero; il tifoso è sacro, ma quando si arriva all’insulto virale possiamo dire che il calcio ha perso per l’ennesima volta il proprio orizzonte.

Considerare i tre punti cosa fatta? No, questo mai, ma ci sta considerarla da addetti ai lavori una grande occasione, da non mancare per nessun motivo, su un campo che nell’ultima stagione ha sorriso con gli ottimi risultati contro il Chievo Verona. All’andata terminò 3-0 per i nerazzurri, ma quella partita va messa nel dimenticatoio, visto che i veronesi sono ora un’altra squadra e anche in quel caso qualche grattacapo lo crearono ai nerazzurri.

Nelle ultime giornate i ragazzi di Pecchia hanno battuto Fiorentina, Torino e Chievo Verona, di cui le ultime due consecutive, sintomo che i gialloblù sono vivi, si sono rialzati dopo mesi complicati e ora si sono rinseriti nel gruppone in lotta per non retrocedere: 6 squadre racchiuse in 4 punti, con il solo Benevento staccato sul fondo e la salvezza a due lunghezze.

In casa Atalanta le possibilità di accorciare sulla Samp, in attesa delle scontro diretto, sono alte in una settimana di gioia, viste le convocazioni record con le rispettive Nazionali di Berisha, Cristante, de Roon, Cornelius, Freuler, Hateboer, Ilicic e Spinazzola.

L’unico pronto ad inseririsi tra i titolari tra i giocatori sulla via del recupero sarebbe stato Caldara, ma il difensore bergamasco ha ancora probemi alla schiena e non è stato convocato, così come Bastoni e Rizzo, mentre Mancini è squalificato. Il rebus formazione è sempre quello: le chance più alte per il reparto avanzato, sono per il trio Gomez, Ilicic e Petagna.

Le probabili formazioni

Verona (4-4-2): 1 Nicolas; 28 Ferrari, 12 Caracciolo, 26 Vukovic, 93 Fares; 2 Romulo, 27 Valoti, 23 Calvano, 7 Verde; 70 Petkovic, 30 Matos. A disp.: 17 Silvestri, 40 Coppola, 22 Bianchetti, 75 Hertaux, 97 Felicioli, 8 Fossati, 77 Buchel, 14 Zuculini, 69 Souprayen, 37 Bearzotti, 21 Lee, 16 Aarons. All. Pecchia.

Atalanta (3-4-1-2): 1 Berisha; 3 Toloi, 6 Palomino, 5 Masiello; 33 Hateboer, 15 de Roon, 11 Freuler, 37 Spinazzola; 72 Ilicic; 29 Petagna, 10 Gomez. A disp.: 91 Gollini, 31 Rossi, 32 Haas, 8 Gosens, 21 Castagne, 4 Cristante, 99 Barrow, 23 Melegoni, 9 Cornelius. All. Gasperini.

Arbitro: Di Bello di Brindisi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA