L’Atalanta chiude il suo anno migliore Con il Cagliari per raggiungere  i 70 punti

L’Atalanta chiude il suo anno migliore
Con il Cagliari per raggiungere i 70 punti

Siamo ai titoli di coda di un 2017 magico. L’Atalanta chiude in casa con il Cagliari il suo anno migliore di sempre e pensa ai buoni propositi del 2018, ai Sedicesimi di Europa League contro il Borussia Dortmund, i Quarti di finale di Coppa Italia a Napoli, il 6° posto in campione che vale ancora un piazzamento europeo.

Il 2016 si era chiuso sognando tutto ciò, oggi il presente vede i nerazzurri tra le più belle realtà europee, con una striscia positiva di 5 partite in campionato, solo ultimo il successo del campo del Milan e la possibilità di chiudere a 30 punti il girone d’andata. E questo incredibile 2017 addirittura a 70, considerando che nella seconda parte della stagione 2016-17, culminata con il quarto posto in classifica, ne aveva conquistati 40. Vivere sopra le nuvole, pensandosi già arrivati e specchiandosi troppo sono sicuramente gli errori da non commettere nel match contro i sardi alle porte, squadra affamata, reduce da un girone con troppi alti e bassi e da un ultimo periodo non tra i migliori. I rossoblù non vincono da 6 partite, Coppa Italia compresa, avendo raccolto solo due punti con Bologna e Sampdoria e con gli ultimi due ko filati contro Roma e Fiorentina, a due punti dalla zona retrocessione.

Mister Gasperini ritrova Pavoletti, che lanciò nell’ultima esperienza genovese, mentre i tifosi atalantini si troveranno di fronte due vecchie conoscenze, due amori di tante stagioni, così diversi nel gioco e nel carattere, ma ugualmente attaccati ai colori atalantini come Luca Cigarini e Simone Padoin.

In casa Atalanta non c’è tempo per pensare ai vecchi ricordi, anzi, c’è da correre per chiudere il girone d’andata ancora in Europa. Il dubbio di formazione è sempre lo stesso: dentro De Roon al fianco di Freuler con Cristante dietro le punte per essere più coperti, oppure Ilicic con Cristante al fianco di Freuler? È ormai l’enigma di sempre, ma che porta anche bene: a Milano hanno segnato uno per tempo proprio i due registi d’attacco. L’unico assente sarà Palomino che non si è ripreso dal’ infortunio e mister Gasperini conta di recuperarlo per la sfida di Coppa Italia a Napoli del 2 gennaio.

Le probabili formazioni

Atalanta (3-4-1-2 ): 1 Berisha; 3 Toloi, 13 Caldara, 5 Masiello; 33 Hateboer, 4 Cristante, 11 Freuler, 37 Spinazzola; 72 Ilicic; 10 Gomez, 29 Petagna. A disp.: 91 Gollini, 31 Rossi, 88 Schmidt, 28 Mancini, 8 Gosens, 27 Kurtic, 20 Vido, 7 Orsolini, 21 Castagne, 15 De Roon, 32 Haas, 9 Cornelius. All. Gasperini.

Cagliari (3-5-2): 28 Cragno; 13 Romagna, 3 Andreolli, 19 Pisacane; 16 Faragò, 18 Barella, 8 Cigarini, 21 Ionita, 20 Padoin; 17 Farias, 30 Pavoletti. A disp.: 1 Rafael, 26 Crosta, 24 Capuano, 23 Ceppitelli, 2 Van der Wiel, 36 Melchiorri, 12 Miangue, 27 Deiola, 7 Cossu, 25 Sau, 9 Giannetti. All. Lopez.

Arbitro: Pasqua di Tivoli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA