Sabato 22 Febbraio 2014

L’Atalanta nella tana dell’Udinese

I tifosi chiedono una reazione

Rompere l’equilibrio che vede appaiate in classifica le due formazioni e dare una svolta alla propria stagione in trasferta. L’Atalanta va a far visita all’Udinese (in campo alle 15) e cerca il riscatto dopo le ultime due sconfitte consecutive.

Sufficiente la prestazione dei nerazzurri contro i viola, il 4-0 casalingo contro il Parma, pur essendo una delle partite più strane di sempre dei nerazzurri, va invece cancellato.

Lo chiede il tifo atalantino: serve una reazione, da più parti si è affermato che ne sia mancata una vera dopo il 2-0, mentre mister Colantuono ha chiuso la questione rimandando al mittente l’ accusa.

Reazione o meno un 4-0 casalingo va cancellato con una grande prestazione al Friuli, dove la formazione bergamasca non vince dal 2009/2010 con Conte in panchina e a segno Tiribocchi, Valdes e De Ascentis.

Non facile la missione di Denis e compagni, perché i bianconeri sono in un ottimo momento di forma, imbattuti da tre gare e hanno sfiorato la storica qualificazione alla finale di Coppa Italia. Contro l’Atalanta il tecnico Guidolin, ex di turno, recupera Yebda, ci sarà anche l’altro ex, il bergamasco Lazzari, ma mancherà lo squalificato Pereyra. In difesa Naldo prenderà il posto dell’altro squalificato Heurtaux, mentre il tecnico friulano deve ancora sciogliere le riserve sulla fascia sinistra, con Basta e Gabriel Silva in ballottaggio. In attacco dovrebbe essere Maicosuel ad affiancare Di Natale, mentre le possibili sorprese potrebbero essere Nico Lopez e Bruno Fernandes.

In casa Atalanta Stefano Colantuono avrà in pratica l’imbarazzo della scelta, visto che torna Cigarini dalla squalifica, ma non è detto che Baselli debba lasciargli il posto. Con 4 centrali a disposizione sarà proprio quella la scelta più difficile per il tecnico romano. La certezza è Denis in avanti: salvo sorprese dell’ultima ora dovrebbe essere confermato il “tandem” con Maxi Moralez, ma vista la difficoltà dei nerazzurri ad andare a segno in trasfertala sorpresa potrebbe essere De Luca. Il 4-4-1-1- però sembra realtà, con Consigli tra i pali, Benalouane, Stendardo, Yepes e Del Grosso in difesa, Raimondi e Bonaventura sugli esterni.

Servirà carattere, esperienza, pazienza e anche un filo di fortuna, sia sottorete che nelle decisioni arbitrali, visto che i torti subiti dai nerazzurri stanno diventando un po’ troppi. Niente alibi però; c’è da riscattare Parma, fare punti in trasferta, raggiungere quota 30 in classifica. Al più presto.

Simone Masper

Probabili formazioni:

Udinese (3-5-1-1): 21 Scuffet; 4 Naldo, 5 Danilo, 11 Domizzi; 27 Widmer, 3 Allan, 20 Yebda, 21 Lazzari, 8 Basta; 70 Maicosuel; 10 Di Natale. All. Guidolin

Atalanta (4-4-1-1):47 Consigli; 29 Benalouane, 2 Stendardo, 33 Yepes, 27 Del Grosso; 70 Raimondi, 21 Cigarini, 17 Carmona, 10 Bonaventura; 11 Moralez; 19 Denis. All. Colantuono.

Arbitro: Di Bello di Brindisi.

© riproduzione riservata