L’Atalanta: «Serve il sostegno dei tifosi» Contro il Bologna prezzi stracciati
I tifosi dell’Atalanta

L’Atalanta: «Serve il sostegno dei tifosi»
Contro il Bologna prezzi stracciati

Dopo una lunga serie di sconfitte e prestazioni negative, per tornare a vincere c’è chi sostituisce l’allenatore, chi compra un nuovo attaccante. A Bergamo si cerca di portare più gente possibile allo stadio per dare la giusta carica ai giocatori.

E’ proprio quello che ha fatto l’Atalanta che ha comunicato di aver ridotto i prezzi dei biglietti per la partita di domenica contro il Bologna. Un appuntamento decisivo. «In occasione della delicata partita contro il Bologna serve il calore ed il sostegno di tutti i tifosi nerazzurri - si legge sul sito della società nerazzurra -: “Andiamo all’Atalanta” per sostenere la squadra in questo difficile momento. Per questo è stata decisa la riduzione dei prezzi dei biglietti per assistere alla partita contro i rossoblù nei settori Tribuna Creberg (Centrale coperta, Laterale coperta, Laterale scoperta e Parterre), Distinti Nord, Curva Morosini e Curva Pisani.

Questi i prezzi:

Tribuna Centrale Creberg coperta: € 10 intero, € 5 ridotto (anzichè € 22, € 15);

Tribuna Laterale Creberg coperta: € 9 intero, € 5 ridotto (anzichè € 20, € 15);

Tribuna Laterale Creberg scoperta: € 8 intero, € 5 ridotto (anzichè € 15, € 10);

Parterre Creberg: € 8 intero, € 5 ridotto (anzichè € 15, € 10);

Distinti Nord: € 5 prezzo unico (anzichè € 15, € 10);

Curva Morosini: € 5 prezzo unico (anzichè € 15, € 10);

Curva Pisani: € 5 prezzo unico (anzichè € 15, € 10).

Atalanta B.C. comunica ai tifosi che avessero già acquistato i tagliandi per assistere alla partita contro il Bologna nei settori oggetto di riduzione prezzo, che potranno richiedere l’annullo e la contestuale riemissione del tagliando d’ingresso SOLO ED ESCLUSIVAMENTE presso il punto vendita che ha emesso il titolo d’accesso.

Non saranno consentiti annulli fine a se stessi ovvero solo l’annullo del titolo senza contestuale riemissione. L’operazione sarà consentita fino alle ore 19 di sabato 19 marzo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA