L’Atalanta si prepara per la Samp Allenamenti a porte chiuse

L’Atalanta si prepara per la Samp
Allenamenti a porte chiuse

Due allenamenti sul campo principale del centro Bortolotti di Zingonia per l’Atalanta che prepara la difficile trasferta di Genova con la Sampdoria.

Due allenamenti sul campo principale del centro Bortolotti di Zingonia per l’Atalanta che prepara la difficile trasferta di Genova con la Sampdoria. Mercoledì mattina la prima squadra si è concentrata principalmente sulla preparazione atletica, mentre nel pomeriggio Stefano Colantuono ha privilegiato la tattica.

Spinazzola sta progressivamente aumentando i carichi di lavoro: al mattino si è regolarmente allenato con la squadra, mentre nel pomeriggio ha alternato lavoro differenziato e con il gruppo. Programma personalizzato per Rosseti, allenamento differenziato per Bellini, terapie per Gomez. Da giovedì fino a sabato i nerazzurri si alleneranno a porte chiuse.

Intanto martedì battesimo argentino per il Club Amici dell’Atalanta di Mozzo. Maxi Moralez e German Denis sono stati gli ospiti alla prima cena del club nato un anno e mezzo fa per mano del presidente Osvaldo Terzi.

Insieme a Nado Mazzoleni Bonaldi, Giorgio Magnocavallo, la responsabile della comunicazione dell’Atalanta Elisa Persico, al presidente del centro di coordinamento Marino Lazzarini e ai giornalisti Elio Corbani e Arturo Zambaldo i due giocatori hanno festeggiato con una nutrita rappresentanza del club nell’oratorio di Mozzo.

Si è festeggiato nonostante le ultime prestazioni altalenanti dei nerazzurri contro formazioni tra le più forti del campionato, c’era da cancellare quella settimana difficile e non c’era nulla di meglio che farlo a contatto con i tifosi, che non hanno fatto mancare il loro sostegno ai due giocatori.

Per German Denis non sono stati giorni facili, soprattutto dopo il rigore sbagliato contro la Juventus, ma il peggio sembra passato e l’argentino guarda con fiducia al prossimo impegno dell’Atalanta contro la Sampdoria.

«Aiuta stare insieme a loro, è la fiducia e la spinta che ti danno per non mollare e pensare alla prossima partita - ha affermato l’attaccante atalantino -. Sappiamo quello che abbiamo fatto, abbiamo cercato di fare i punti e fare il bene dell’Atalanta. Non ci siamo riusciti, soprattutto la Juventus era più forte di noi, ma siamo convinti che domenica possiamo fare un grande risultato».

E Denis aggiunge: «Sono due notti che ancora me lo sogno quel rigore, ma pensiamo alla prossima partita, cercare di vincere che poi è quello che vogliamo tutti. Sono contento perché sono stato aiutato dalla gente, dagli amici e dai compagni e dallo staff tecnico che mi sono stati vicini: mi hanno detto di stare tranquillo e pensare a fare il mio lavoro, poi il gol arriverà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA