L’Atalanta travolge il Sarajevo  Otto gol per  riprendersi l’Europa

L’Atalanta travolge il Sarajevo
Otto gol per riprendersi l’Europa

L’Atalanta continua l’avventura europea battendo il Sarajevo con un risultato più che tennistico. Finisce 0-8: straordinario Papu Gomez, autore di una doppietta spettacolare.

Doveva dimostrare di essere da Europa league e l’ha fatto. Fin troppo. L’Atalanta ha espugnato Sarajevo con un punteggio più che tennistico: 0-8, risultato condito da tre doppiette. Al di là del tabellino, i nerazzurri tornano dalla Bosnia con la certezza di essere una squadra vera, dubbio che si era insinuato dopo l’incredibile pareggio dell’andata. E questa squadra vera è stata presa per mano dal suo capitano, il Papu Gomez, autore di una doppietta spettacolare nel momento cruciale della partita. Due gol, due perle, due dimostrazioni di essere ancora l’elemento trainante dei nerazzurri. A ballare il tango, o meglio, a farlo ballare alla difesa avversaria ci ha pensato anche Palomino con una doppietta. E infine il giovane Musa Barrow, scatenato nella ripresa con una tripletta per mettere in difficoltà Gasperini (e Zapata). Nel mezzo gloria anche per Andrea Masiello, uno che a dispetto del ruolo non vuole perdere il vizio del gol. Ora sguardo al prossimo turno, perché il bello deve ancora arrivare: la strada verso i gironi è lunga. Giovedì prossimo i nerazzurri affronteranno l’Hapoel di Haifa, in Israele, che ha battuto gli islandesi dell’Hafnarfjordur.


© RIPRODUZIONE RISERVATA