Marcora domina il numero 2 Migani
Negli ottavi anche Trevisan e Fabbiano

Cercava il primo punto Atp sui campi di casa, Lorenzo Carera. Per giunta nel torneo organizzato dal padre Johnny, manager del mondo del ciclismo prestato al tennis per il Trofeo Banca Generali.

Marcora domina il numero 2 Migani Negli ottavi anche Trevisan e Fabbiano

Cercava il primo punto Atp sui campi di casa, Lorenzo Carera. Per giunta nel torneo organizzato dal padre Johnny, manager del mondo del ciclismo prestato al tennis per il Trofeo Banca Generali.

Invece, nonostante una partita giocata con coraggio e determinazione dal primo all'ultimo punto, il 22enne di casa si è arreso al milanese Alessandro Bega (numero 452 al mondo) col punteggio di 4-6 6-1 7-6. Dal 2-4 nel terzo set, Bega è riuscito a rimontare fino al 4-4 e, una volta al tie-break, ha infilato una serie di sei punti di fila per chiudere a suo favore l'incontro.

Nella doppia sfida Italia-Argentina sono stati gli azzurri a vincere. Anzi, a dominare. Matteo Trevisan ha lasciato tre game ad Aranguren, con qualche incertezza solo nei minuti iniziali. Poi è stato un monologo del toscano, che ha messo in mostra tutto il suo repertorio, fatto di grandi accelerazioni da fondo con entrambi i fondamentali.

La sorpresa di giornata è arrivata però dalla vittoria di Roberto Marcora, a segno con un periodico 6-1 sulla seconda testa di serie Leandro Migani. Una partita che non è mai davvero cominciata, perché il varesino ha subito imposto il suo ritmo, senza mai permettere al rivale di imbastire una difesa per arginarlo.

Il tennis di Marcora è senz'altro più adatto al veloce che alla terra battuta, ma in giornata di vena, il lombardo può essere un cliente ostico per chiunque a questo livello. Le premesse per uno spettacolare derby negli ottavi tra lui e Trevisan ci sono tutte. Ha faticato di più, ma è riuscito comunque a cavarsela, il pugliese Thomas Fabbiano, che ha ceduto un set al francese Cauvard prima di imporsi per 6-2 al terzo.

Anche lui, come Trevisan e il canturino Arnaboldi (vincitore nella prima giornata contro Caruso), può essere considerato nel gruppo dei favoriti per il titolo. A chiudere la cinquina vincente degli italiani, il 19enne Pietro Rondoni, che ha tenuto a bada senza problemi il qualificato Pecoraro. Nulla da fare, infine, per Leonardi contro lo svizzero Ehrat (già trionfatore a Vicenza poche settimane fa) e per il bergamasco Claudio Scatizzi contro l'altro elvetico Michael Lammer.

Risultati
1° turno: Trevisan b. Aranguren (Arg) 6-3 6-0, Fabbiano b. Cauvard (Fra) 6-1 3-6 6-2, Molteni (Arg) b. Haessig (Can) 7-5 7-5, Ehrat (Svi) b. Leonardi 6-4 6-1, Rondoni b. Pecoraro 6-3 6-1, Zeballos (Bol) b. Hormazabal (Cil) 7-6 6-4, Lammer (Svi) b. Scatizzi 6-3 6-0, Marcora b. Migani (Arg) 6-1 6-1, Bega b. Carera 4-6 6-1 7-6.

Programma mercoledì 22 maggio
Campo 5, ore 11: Barrere-Popko, Bega-Ehrat, Oradini-Lammer. Campo 6, ore 11: Fabbiano-Zeballos, Galovic-Pepe, Arnaboldi-King. Campo 7, ore 11: Trevisan-Marcora, Rondoni-Molteni. A seguire, doppi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA