Marino: «Non credo ai tornei falsati  Lo stadio? Ci frena solo le burocrazia»

Marino: «Non credo ai tornei falsati
Lo stadio? Ci frena solo le burocrazia»

«Nel calcio bisogna sapere accettare i risultati e bisogna sapere che le critiche quando sono violente ed esasperate non fanno bene al calcio e a qualunque componente».

«Io sono il manager che ha vinto di più a Napoli ma non posso dare zuccherini. Qualche volta anche noi ci siamo lamentati, ma da qui a dire che i campionati si falsano bisogna stare attenti. Io non credo a campionati falsati dagli arbitri».

Lo ha sottolineato il dg dell’Atalanta Pier Paolo Marino ai microfoni di Sky tornando sulle polemiche innescate dal Napoli dopo il match contro l’Atalanta a seguito della rete di Pinilla viziata da un fallo del cileno su Henrique. «Mi sento di dire grazie al presidente Tavecchio per come sta gestendo questo momento difficilissimo del calcio italiano» ha detto Marino, secondo il quale Percassi sarebbe in grado di costruire il nuovo stadio di Bergamo anche in due anni «ma in Italia diventa tutto difficile con i burocrati di mezzo».

Sulla squadra: «È un anno particolare, è accaduto di tutto, ma mostriamo l’orgoglio di una rosa che sa di valere molto di più dei punti che abbiamo in classifica. Speriamo di approdare al più presto nel porto della salvezza, noi non molliamo niente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA