Mascio, Sollazzo: «A Treviglio per vincere». Il ritorno dell’ala statunitense
Da sinistra, Michele Carrea, Stefano Mascio, Adam Sollazzo e Massimo Gritti

Mascio, Sollazzo: «A Treviglio per vincere». Il ritorno dell’ala statunitense

Basket, la presentazione di Adam Sollazzo. Classe 1990, americano con cittadinanza italiana, è già stato protagonista di una stagione a Treviglio nel 2016-2017.

«Sono di nuovo a Treviglio nell’intento di vincere il campionato. Ho ritrovato un club fortemente intenzionato a raggiungere traguardi ambiziosi. Sono subito pronto per dare il meglio di fronte a una tifoseria che mi sono sempre portato dietro con certificabile affetto». Si è presentato così Adam Sollazzo alla presentazione ufficiale alla stampa poco dopo il suo arrivo nella sede del sodalizio trevigliese.

Parole più che eloquenti per esprimere entusiasmo e gran voglia di impegnarsi a fondo. «È già un enorme vantaggio il fatto che conosca già l’ambiente. Per l’amalgama con i nuovi compagni non c’è problema, visto che siamo tutti professionisti disponibili a centrare gli ambiziosi traguardi della società». Per coach Michele Carrea, l’ala statunitense è la pedina che ci voleva: «Disporre d’ora in poi di Sollazzo è sicuramente un valore aggiunto. Conoscitore del nostro campionato, non perderà tempo per coniugare quegli aspetti che lo caratterizzano. Non posso che ringraziare la dirigenza per il colpaccio sul mercato».

Presente pure patron Stefano Mascio: «Sollazzo rientrava nel nostro mirino in maniera pesante. Siamo perciò convinti di aver portato a termine una operazione in grado di riservarci parecchi soddisfazioni». L’esordio di Sollazzo è previsto per la ripresa del campionato di domenica 16 gennaio, quando al PalaFacchetti (inizio alle ore 18) sarà ospite nientemento che la capolista Cantù, candidata numero uno alla promozione nella massima categoria nazionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA