Mercoledì la Coppa Italia a Firenze In campo c’è subito Caldara
All’Atalanta il ritorno di Caldara

Mercoledì la Coppa Italia a Firenze
In campo c’è subito Caldara

Caldara già in campo: il calciatore appena ufficializzato farà parte della truppa di Gasperini per la sfida del Franchi, partita di Coppa Italia. «L’ho visto in buona condizione e quindi ci sta anche che possa giocare o uno spezzone o dall’inizio, vediamo. Però lui è venuto qui per recuperare il tempo perduto in questi ultimi due anni» ha detto il mister.

Caldara torna in una difesa che ha dimostrato di essere solida:«Stiamo facendo delle buone prestazioni in questo reparto. Ci sono alcuni giocatori che anche l’altra sera sono stati bravissimi. Però siamo un po’ contati e l’arrivo di Caldara ci mette a posto».

Sulla Fiorentina, Gasp ha spiegato che «l’avvicendamento tra Montella e Iachini ha portato qualche novità, la squadra ha parecchi cambi e sarà una gara da interpretare bene». E ha aggiunto: «Dobbiamo concentrarci sulla Fiorentina perché abbiamo l’impegno di rispettare tutte le competizioni - le parole del tecnico nerazzurro ai microfoni di Rai Sport -. È vero che il Campionato in questo momento è quello che ci interessa di più però la Coppa Italia è una competizione che poi diventa molto bella più avanti. Poi ci sarà la Champions. Però queste sono partite secche nelle quali se si riesce a vincere e a passare il turno anche la Coppa Italia diventa un obiettivo». In Campionato contro i viola allora di Montella, 2-2 a Bergamo con rimonta bergamasca nel finale.

«Mi aspetto una partita equilibrata - ha aggiunto il mister -. Dobbiamo interpretare bene la partita perché Firenze è sempre un campo difficile. Siamo reduci dalla partita di San Siro, ma noi ormai siamo abbastanza abituati a dover giocare tante partite consecutivamente. È chiaro che la partita con l’Inter è stata per certi aspetti molto bella e anche gratificante per noi. Però adesso è il momento di guardare avanti». Tornando al match del Meazza, Rizzoli ha ammesso l’errore al Var per il mancato rigore contro l’Inter. «Hanno già detto tutto gli altri, noi abbiamo poco da aggiungere. Ci rimane la soddisfazione di aver fatto una buona gara a Milano», taglia corto Gasperini.

I convocati dell’Atalanta in ordine alfabetico: 3 Mattia Caldara, 90 Ebrima Colley, 20 Jacopo Da Riva, 15 Marten de Roon, 19 Berat Djimsiti, 11 Remo Freuler, 95 Pierluigi Gollini, 10 Alejandro Dario Gomez, 8 Robin Gosens, 33 Hans Hateboer, 87 David Heidenreich, 72 Josip Ilicic, 18 Ruslan Malinovskyi, 5 Andrea Masiello, 9 Luis Muriel, 6 Josè Luis Palomino, 88 Mario Pasalic, 31 Francesco Rossi, 57 Marco Sportiello, 2 Rafael Toloi, 79 Amad Traore, 91 Duvan Zapata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA