Messi spegne i sogni degli altri: «Sempre al Barcellona» - Video

Messi spegne i sogni degli altri:
«Sempre al Barcellona» - Video

«Non giocherò mai in altro club europeo. Il Barcellona è la mia casa e voglio ritirarmi qui. Potrei anche chiudere la carriera in Argentina ma qualunque cosa possa accadere in futuro, voglio rimanere qui».

Lionel Messi, in un’intervista a «France Football», mette a tacere una volta per tutte le indiscrezioni sul suo futuro, giurando amore eterno ai colori blaugrana. «Sto meglio rispetto agli ultimi anni, nel 2013 e nel 2014 ho avuto degli infortuni e non sono stato al massimo, ma ora lo sono, credo di essere tornato ai livelli di 3-4 stagioni fa», assicura l’argentino, che in avanti fa le fortune del Barcellona assieme a Neymar e Suarez.

«Quando il rapporto non è buono nello spogliatoio, è difficile vincere dei titoli ma il nostro buon rapporto è qualcosa di naturale e ci permette di trovarci in campo a occhi chiusi. Ogni volta che ho il pallone posso darlo a Luis e Neymar, che creano spazi e mi offrono più possibilità di creare dei pericoli. Suarez è un ragazzo incredibile, siamo amici e lo sono anche le nostre moglie. Neymar un giorno vincerà il Pallone d’Oro perché ha tutto per riuscirci. È un calciatore che ha classe e che arriverà dove vuole arrivare. È veloce, tecnico e bravo nell’uno contro uno».

Messi con Suarez e Neymar

Messi con Suarez e Neymar

Messi, che non è ossessionato dai premi individuali («Se arriverà un altro Pallone d’Oro, perfetto, altrimenti va bene così, sono ossessionato solo dai titoli di squadra»), riserva belle parole anche per Cristiano Ronaldo: «Siamo rivali ma ci siamo sempre rispettati e c’è ammirazione reciproca. Ha meritato di vincere gli ultimi due Palloni d’Oro». Prima dell’ultimissimo, il quinto di Messi.

Messi e Cristiano Ronaldo

Messi e Cristiano Ronaldo


© RIPRODUZIONE RISERVATA