Giovedì 24 Luglio 2014

Mezza maratona il 28 settembre
Obiettivo: 2 mila partecipanti

A fine settembre la Mezza di Bergamo

Appassionati runners, segnatevi questo appuntamento. Domenica 28 settembre è in programma la 2° edizione della Mezza Maratona di Bergamo, organizzata da Promoeventi Sport di Giovanni Bettineschi con la supervisione tecnica di Migidio Bourifa. La manifestazione è stata presentata all’Hotel San Marco alla presenza del neo Assessore allo Sport di Bergamo Loredana Poli.

Partiamo dai numeri: 1300 i partecipanti dello scorso anno, obiettivo 2mila per il 2014: rispetto alla scorsa manifestazione gli iscritti al giorno d’oggi sono già il doppio, 480 contro 240.

La 1° edizione del 2013 ha lasciato ottime impressioni tra i partecipanti e per questo verrà riproposta la stessa formula, con una piccola modifica solo negli ultimi 200m sul Sentierone, che rimarrà il quartier generale dell’intera manifestazione. Per il resto ancora una volta sarà l’incantevole Città Alta lo scenario della prima parte della gara, un avvio in salita che non lascia comunque tranquilli e felici gli atleti, per poi volare su una strada in discesa. Per tutti gli atleti che hanno preso parte all’edizione 2013 ci sarà una speciale classifica “Senatori”, che sommerà i risultati dei due anni.

Confermata la Stracittadina aperta a tutti e la formula della staffetta per i meno allenati (5,5km-8km-8km) con la possibilità di aderire al Charity Program di beneficenza che già l’anno scorso ha avuto successo. Tra le novità, invece, c’è la diretta web dell’arrivo e per un passaggio sul percorso (www.lamezzabergamo.it) e il progetto Esosport, un centro di raccolta di scarpe da runner usate: la triturazione della gomma delle calzature permetterà di realizzare pavimentazioni antitrauma, ideali per la costruzione e riqualificazione di parchi giochi per bambini. Esosport, infine, si occuperà anche di promuovere piccoli gadget, il cui ricavato andrà all’Associazione GoGreen per l’Istituto nazionale dei tumori di Milano.

L’appello degli organizzatori è nelle parole di Migidio Bourifa, che sogna Bergamo come una piccola New York dal punto di vista della corsa. «Vogliamo portare una mentalità sportiva ai cittadini bergamaschi. C’è un po’ di difficoltà ad accettare la chiusura delle strade: non siamo a New York, ma sarebbe bello che la gente si avvicinasse di più alla nostra manifestazione. Non c’è solo la Mezza Maratona, anche la staffetta o la Stracittadina, con la possibilità di far attività sportiva e visitare Città Alta»

Simone Masper

© riproduzione riservata