Michela e Sofia, amiche d’oro Su Facebook i complimenti

Michela e Sofia, amiche d’oro
Su Facebook i complimenti

«You made it, my Friend!». Scrive così Michela Moioli sulla sua pagina Fb e rivolge i suoi complimenti all’amica e conterranea Sofia Goggia. Le due sportive bergamasche, che si allenano anche insieme, sono entrambe medaglie d’oro in queste olimpiadi invernali.

Anche Sofia Goggia aveva esultato per la vittoria dell’amica: le due ragazze sono coetanee, si allenano insieme e sono amiche anche fuori dalle piste.

Grande gioia per la squadra olimpica: «Sofia ha un grande talento, lavora sodo, è predisposta per la velocità ed è anche migliorata sotto il profilo del carattere» ha detto Matteo Guadagnini che si aspettava l’oro di Sofia Goggia nella discesa olimpica, il giusto premio per tanti anni di lavoro e sacrifici. «È stata una giornata importante, avrei firmato per trovarle così tranquille al cancelletto - commenta il tecnico azzurro - Sapevamo che potevamo giocarci le nostre carte in discesa, in gigante dovevamo portare la medaglia a casa e col bronzo di Federica abbiamo rotto il ghiaccio». Dopo qualche delusione di troppo con gli uomini, Guadagnini si sta rifacendo con gli interessi alla guida della nazionale femminile. «La differenza sta nel fatto che hanno una marcia in più, hanno saputo rimanere con le proprie forze nel momento importante mentre gli uomini sono stati al di sotto delle attese nei grandi appuntamenti», aggiunge il ct, già proiettato verso la combinata di giovedì: «Siamo competitivi come nelle altre discipline. Nel caso della Goggia l’oro può agire come qualcosa in più, la Brignone è la più pronta per fare medaglia, ma vediamo come sta». La valdostana, infatti, è caduta nel corso della discesa e sarà sottoposta ad accertamenti per un problema al ginocchio sinistro. «Ho perso la linea e sono finita larga, nelle reti, non mi sono nemmeno resa conto di come sia successo», le parole a fine gara della Brignone, che però domani dovrebbe essere regolarmente al suo posto. Non hanno terminato la discesa nemmeno Nicol Delago e Nadia Fanchini, le cui lacrime rappresentano l’altro lato della medaglia di questa giornata olimpica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA