Neymar? Che golasso... - Video Ma chi si ricorda quello di Defendi?

Neymar? Che golasso... - Video
Ma chi si ricorda quello di Defendi?

Tutti pazzi per la rete del brasiliano del Barcellona, ma nel 2006 il nerazzurro ne fece uno molto simile contro il Crotone.

Neymar? Ma volete mettere Defendi Marino da Pognano, ora capitano del Bari, ma già promessa nerazzurra? Vabbè, il paragone con Neymar da Silva Santos Júnior, meglio noto come Neymar o Neymar Jr, mostruoso giocatore del Barcellona, può sembrare quanto meno irriverente, soprattutto dopo aver visto la rete del 3-0 con sombrero che il brasiliano ha rifilato al malcapitato Villareal domenica. Un gesto tecnico tutto da gustare, una delizia per gli occhi e per gli amanti del grande calcio.

Eppure chi si ricorda Defendi? Sì, insistiamo, perché il talentino nerazzurro può vantare una rete spettacolare che ai tifosi con buona (ottima...) memoria ha in qualche modo ricordato quella di Neymar. Sombrero al difensore, palla che rimbalza a terra e tiro secco sotto la traversa.

Era l’11 marzo 2006, l’Atalanta di Colantuono era in corsa per la serie A (obiettivo poi centrato) ma sulla sua strada c’era un Crotone decisamente ostico. All’11° della ripresa mister Colantuono getta nella mischia Defendi al posto di Ventola. Non passano nemmeno 20 minuti e il ragazzo di Pognano ricambia la fiducia con una rete da antologia che fa crollare l’«Atleti Azzurri d’Italia». È la rete decisiva: l’Atalanta supera i calabresi per 1-0. Quel campionato vedrà Defendi realizzare 4 reti, una anche in quello successivo in serie A dove aveva già esordito nel 2005, a 20 anni.

Nel gennaio 2008 viene ceduto in prestito al Chievo, poi ritorna all’Atalanta dove rimane nella stagione 2008-2009. Da lì passerà al Lecce, al Grosseto e infine al Bari, dove gioca dalla stagione 2011-12


© RIPRODUZIONE RISERVATA