Niente scherzi Tre punti, please

Niente scherzi
Tre punti, please

Non è decisiva, ma Atalanta-Cagliari potrebbe regalare ai nerazzurri - se saranno in grado di conquistare i tre punti - un pezzettino di salvezza. Soltanto un pezzettino, perché non ci illudiamo: la palese discontinuità di Denis e compagni non dà grandi garanzie, almeno per il momento.

Però è evidente che l’Atalanta (20), piegando il Cagliari (19) nel delicato scontro del Comunale, balzerebbe a +4 (che varrebbe +5 per via dell’esito favorevole delle sfide dirette) sui sardi e potrebbe magari sfruttare il duro match casalingo che attende il Chievo (18) contro il Napoli per allungare pure sui clivensi che al momento sono soli in terzultima posizione e dunque in area retrocessione. L’Empoli, intanto, ha strappato un insperato 1-1 all’Olimpico contro la Roma confermando di saper giocare molto bene a calcio e agganciando l’Atalanta a quota 20.

Una vittoria potrebbe quindi lanciare l’Atalanta in pole position nella corsa alla salvezza, un pareggio rappresenterebbe un brodino quasi indigeribile, anche se manterrebbe i nerazzurri davanti al Cagliari (e probabilmente al Chievo), mentre un ko sarebbe disastroso sul piano psicologico e potrebbe far precipitare i bergamaschi addirittura in terzultima posizione in caso di successo clivense. Con un futuro immediato da brividi costituito dal trittico Fiorentina-Inter-Juventus.

Per l’Atalanta è un campionato molto sofferto e complicate si sono rivelate anche le sfide dirette contro le maggiori pericolanti disputate al Comunale. Vittoria per 1-0 contro il Parma con gol di Boakye al 90’, vittoria per 3-2 contro il Cesena in rimonta e 1-1 contro il Chievo con il pareggio incassato allo scadere. Ecco perché c’è da attendersi l’ennesima domenica da batticuore. Con l’incognita - un rebus misterioso - del come si accosteranno al match i giocatori nerazzurri.

Pinilla, ex del Cagliari

Pinilla, ex del Cagliari

Il Cagliari della gestione Zola, pur non essendosi rinforzata nel calciomercato di gennaio e pur senza i suoi trascinatori (infortunati Ibarbo e Cossu, capitan Conti relegato in panchina), si è ricompattata e rilanciata con sette punti in tre giornate. Giocando con umiltà e velocità in attacco. Contro l’Atalanta sarà penalizzata pure dai due forfait di Rossettini ed Edkal (squalificati), ma non è comunque da sottovalutare.

L’Atalanta però ha le armi per piegare i sardi che, anche senza Zeman al timone, continuano a essere molto vulnerabili in difesa. Il tandem Denis-Pinilla, supportato da Moralez, il nerazzurro con la maggior continuità di rendimento a gennaio, sembra in grado di poter colpire. E regalare all’Atalanta una vittoria pesantissima. In attesa dell’ultima giornata del calciomercato di riparazione che vedrà probabilmente il club nerazzurro assediato dalla Fiorentina per Baselli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA