Ok Remer e Comark come da previsioni
I due team bergamaschi in zona playoff

Come da nostri pronostici, Remer e Comark hanno avuto la meglio, rispettivamente, di Chieti (in trasferta) e di Trieste (in casa). Più sofferta la vittoria dei trevigliesi ma non per questo, immeritata.

Ok Remer e Comark come da previsioni I due team bergamaschi in zona playoff

Il punteggio decisamente alto (90-85) sta ad indicare la vena offensiva di entrambe le contendenti. Sul fronte bergamasco, hanno dettato legge, il ritrovato triplista Carnovali (dandogli fiducia, lo si ripete da tempo, risponde alle chiamate senza esitazione) Kyzlink (ha piazzato lo sbalorditivo 5 su 7 dalla grande distanza) Gaspardo e Sabatini (una dozzina di punti ciascuno e una regia razionale ed efficace). Si sono, invece, concessi una domenica di meritato «relax» la coppia regina Marino-Rossi. Ma per mettere alle corde la squadra di casa si è trattato di un lusso, riteniamo premeditato.

Partita cominciata bene dalla Remer tanto che la frazione iniziale l’aveva vista condurre per 26-13. Vantaggio, più o meno, blindato sino all’intervallo lungo. La reazione dei locali è scattata nel terzo tempo, concluso sul 66 pari. Gli ultimi dieci minuti effettivi sono proseguiti all’insegna dell’equilibrio. Di sole tre lunghezze il margine di capitan Rossi e compagni certificato a settanta secondi dalla sirena (81-84). Bravi, poi, a gestirlo nell’ultimo giro della lancetta. Con il blitz a Chieti, la Remer consolida, così, il quarto posto che se mantenuto darà l’accesso ai playoff. Mica male, no?

Più consistente il successo della Comark anche se priva del suo bomber Bona, per infortunio. Ma attenzione: il team di coach Alessandro Galli ha superato la cenerentola Trieste, giunta a Bergamo ancora a quota zero. La seconda vittoria, dopo quella della scorsa settimana, ottenuta sempre sul parquet cittadino nel derby con la Vivigas, consente alla Comark la permanenza nel giro playoff. Ricordiamo che, comunque, basta piazzarsi all’ottavo posto in regular season per accedere alle sfide dirette-promozione. A livello individuale, la palma del migliore va a Cortesi (non è una novità) e al regista Mangini, in graduale miglioramento di condizione.

Arturo Zambaldo

I due tabellini

CHIETI-REMER 85-90

CHIETI: Sollazzo 16, Monaldi 18, Ancellotti 18, Cardillo 4, Saffold 2, Palermo 11, Paesano 2, Di Ermidio, Sergio 14, Di Giacomo. All. Galli.

REMER: Carnovali 23, Kyzlink 20, Gaspardo 12, Marino 9, Rossi 4, Sabatini 12, Turel 8, Slanina 2, Marusic, Pasqualin. All. Vertemati.

COMARK-TRIESTE 76-62

COMARK: Cortesi 10, Mercante 12, Mangini 15, Chiarello 11, Zanelli 9, Guffanti 8, Deleidi, Masper 8, Azzola 3, Milovanovic.

TRIESTE: Ban 6, Franco 7, Malalan, Diaviach 12, D. Batich 15, M. Batich 3, Marusic 9, Ridolfi 6, De Petris 4, Zobec.

© RIPRODUZIONE RISERVATA