Olimpiade: tre bergamaschi a Rio E quattro lottano ancora per esserci
Laura Teani

Olimpiade: tre bergamaschi a Rio
E quattro lottano ancora per esserci

Ci vuole calma e sangue freddo». Il tormentone estivo di Luca Dirisio è lo stesso dello sport bergamasco, per cui a un mese dall’apertura è ufficialmente iniziato il conto alla rovescia in vista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Il poker di partecipazioni dell’edizione di Londra 2012 è uguagliabile o migliorabile? Se sì, chi staccherà in extremis in pass? A oggi il borsino a cinque cerchi è un calcolo complesso, da eseguire partendo da tre certezze (per cui manca solo l’ufficialità) e quattro variabili. Sicuri la pallanuotista Laura Teani (portiere della pluriscudettata Plebiscito di Padova) e il marciatore Matteo Giupponi (che in caso di conferma della positività di Schwazer potrebbe essere dirottato dalla 20 alla 50 km), la new entry dell’ultimo periodo è stato Marco Belotti: dimostrando calma e sangue freddo, il 28enne nuotatore di Trescore Balneario s’è preso minimo e podio dei 200 metri stile libero del Sette Colli.

Matteo Giupponi

Matteo Giupponi

Marco Belotti

Marco Belotti

Dalle certezze ai punti di domanda, che riguardano attualmente quattro atleti: la pallavolista Ofelia Malinov e tre protagonisti dell’atletica leggera, ovvero Marta Milani, Jamel Chatbi e Hassane Fofana.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 5 luglio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA