Orsolini, giovane freccia nerazzurra
«Essere qui è una grande occasione»

Il giorno dopo, c’è il sorriso della consapevolezza. La consapevolezza di aver colto una piccola impresa, ma pure la consapevolezza che c’è ancora da lavorare.

Orsolini, giovane freccia nerazzurra «Essere qui è una grande occasione»
Riccardo Orsolini

Lo leggi sul volto di Riccardo Orsolini, vent’anni, arrivato in nerazzurro via Juve dopo aver illuminato la B con un altro bianconero addosso, quello dell’Ascoli. L’esterno marchigiano - reduce anche dall’avventura mondiale in Under 20 con Vido e Pessina - sceglie l’umiltà, non fissa obiettivi personali, si mette in gioco per assaggiare la massima serie.

Partiamo dal successo contro il Borussia. Cosa rimane, del test di Altbach? «È arrivata una bella vittoria, contro una squadra davvero importante: fa piacere, anche se si è trattato solo di un’amichevole, e dà morale al gruppo. Insieme al Lille è stata la gara più impegnativa del precampionato: contro avversarie di spessore, si sono viste buone prestazioni».

http://www.ecodibergamo.it/videos/video/ufficiale-orsolini-e-dellatalantaun-mancino-che-regala-numeri-e-gol_1032538_44/

A livello personale, si è dato un obiettivo in fatto di presenze, assist o gol? «Spero semplicemente di ritagliarmi il mio spazio. Già solamente giocare sarebbe una grande occasione per me che sono al primo anno di serie A. Poi, chiaramente, giocando uno si può togliere soddisfazioni, ma l’importante è il risultato collettivo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA