Palomino più vicino al rinnovo Il difensore resiste alla corte del Boca

Palomino più vicino al rinnovo
Il difensore resiste alla corte del Boca

Per l’argentino un anno in più (fino al 2023) e a cifre più alte. Davanti resta l’idea Drefrel, Pasalic in risalita.

Palomino è sempre più vicino alla permanenza a Bergamo. La panchina di Frosinone non deve spaventare troppo: forse un semplice stacco dopo un periodo denso di pressioni. L’Atalanta non ha mai avuto intenzione di cederlo e alla fine – salvo colpi di scena ogni giorno più improbabili – lo terrà, resistendo alla corte serrata degli argentini del Boca Juniors.

Lunedì è andato in scena un incontro tra il club nerazzurro e l’entourage del giocatore per parlare del rinnovo di contratto, che è sempre più vicino: la soluzione del caso sarà proprio l’adeguamento dell’accordo, con aumento dell’ingaggio (che attualmente è di 400 mila euro) e slittamento del termine al 2023 (un anno più in là di quello attuale). A quel punto sarà più facile ignorare le sirene argentine e il difensore potrà rimanere a Bergamo senza il broncio.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 22 gennaio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA