Per la Comark l’ora della verità Battere Lecco per sognare la A2
Cece Ciocca con i giocatori durante un timeout

Per la Comark l’ora della verità
Battere Lecco per sognare la A2

Parola ai playoff. Primo appuntamento domenica 1° Maggio (ore 18) al Centro sportivo Italcementi per Comark-Lecco. Iniziare con una vittoria alleggerirebbe la tensione nella sfida numero due del mercoledì successivo in trasferta.

Sulla carta favorito d’obbligo il team cittadino forte del secondo posto in regular season, dietro le capoliste Orzinuovi e Udine. Occhio però visto che la sesta classifica Lecco, nella precedente fase della stagione ha messo sotto la stessa Comark sia nell’andata sia nel ritorno. Insomma la classica bestia nera nonostante un roster sicuramente di minor qualità.

Valore aggiunto dei lariani, Massimo Meneguzzo, navigato allenatore ben conosciuto da noi dal momento che ha diretto dalla panchina Treviglio e Bergamo (nel club presieduto dall’indimenticabile cavalier Mario Bresciani). Al di là dei consistenti preavvisi la Comark non ha alternative se non quella di far sua gara uno. Ad esigerlo le sbandierate ambizioni estive che parlano di immediata salita in serie A2.

Quanto alla formazione. coach Cece Ciocca riavrà dopo più di un mese Planezio e Scanzi restituiti al gruppo da pochi giorni ultimate le prestazioni dei fisioterapisti e il benestare da parte dello storico medico sociale ed ex presidente Maurizio Giacometti. Al completo sul parquet orobico anche Lecco. Dei suoi giocatori da temere soprattutto Giulio Mascherpa che alla squadra di casa nostra ha già rifilato 37 punti (16 e 21) nelle due sfide sin qui disputate. Capitan Chiarello e compagni contano, come sempre, sull’appassionato contributo dei tifosi dagli spalti, un sostegno in grado, spesso e volentieri di agevolare il pieno rendimento dell’intero collettivo. E contro Lecco sempre i supporter hanno preparato una speciale coreografia che coinvolgerà tutti i presenti.

Arturo Zambaldo


© RIPRODUZIONE RISERVATA