Per passare dall’Europa al campionato servirà la migliore Atalanta

Per passare dall’Europa al campionato
servirà la migliore Atalanta

Sarà durissimo tornare alla realtà. Dopo l’euforia del trionfo sull’Everton, è ora di tornare a pensare al campionato. Neroazzurri attesi dal match della domenica alle 18 in casa del Chievo Verona.

La sponda più piccola della Verona calcistica ricorda sì tante partite complicate e qualche sconfitta di troppo, ma soprattutto l’ultimo dolce precedente: inizio del 2017, una super Atalanta schiantò i gialloblù con l’ampio 4-1, fu una delle gemme delle passata stagione, fu quella che diede adito a pensieri diversi da quelli salvezza, che attestò la superiorità dei ragazzi di Gasperini. Nerazzurri uguali nello schema e nella mentalità, ma sicuramente saranno diversi negli uomini da quelli che scesero in campo all’inizio dell’anno e anche rispetto all’ultima sfida di Europa League. Ci sarà bisogno del turnover e le parole arrivano direttamente da mister Gian Piero Gasperini che cambierà rispetto alla sfida con gli inglesi, ma non più di quanto sia possibile immaginare.

Europa League 2017-2018 - Atalanta - Everton tribune gremite di tifosi dell'Atalanta

Europa League 2017-2018 - Atalanta - Everton tribune gremite di tifosi dell'Atalanta
(Foto by Magni Paolo Foto)

Ilicic ha recuperato e risulta tra i convocati, Spinazzola e Gosens sono anche loro sulla via del rientro in squadra ma ci vorrà ancora qualche giorno, il ko di giornata sono quelli di Cornelius, che dopo un leggero infortunio patito nel finale del match di Coppa è stato colpito dall’influenza e di Toli, che non risulta tra i convocat i . Straordinari per Petagna, la cui alternativa nel finale potrebbe essere il giovane Vido: al suo fianco sembra dura rinunciare al Papu Gomez, mentre alle sue spalle scalpita Kurtic, fuori contro l’Everton. A centrocampo potrebbe rifiatare De Roon, e allora spazio ai confermatissimi Cristante e Freuler, quest’ultimo tornato su livelli straordinari nella notte di Reggio. In difesa Caldara sarà titolare al posto di Toloi, mentre sugli esterni Castagne e Hateboer potrebbero essere i due stantuffi. Attenzione però a Orsolini che potrebbe essere in rampa di lancio. Questa volta è andata male agli addetti ai lavori: niente formazione come la settimana scorsa, ma sicuramente qualche sorpresa ci sarà, come successo nella sera di Coppa. Ci sono 3 match di campionato ravvicinati con Chievo, Crotone e Fiorentina, occasioni per centrare una serie di punti, applicare il giusto turnover, dare spazio ai giovani e ripresentarsi al top alla secondo turno di Coppa in casa del Lione. Testa, intensità e mai abbassare la guardia: per passare dalla Coppa al campionato servirà la migliore Atalanta senza cali di tensione.

Europa League 2017-2018 - Atalanta - Everton la gioia di Gasperini

Europa League 2017-2018 - Atalanta - Everton la gioia di Gasperini
(Foto by Magni Paolo Foto)

Probabili formazioni

Chievo Verona (4-3-1-2): 70 Sorrentino; 29 Cacciatore, 3 Dainelli, 5 Gamberini, 18 Gobbi; 19 Castro, 8 Radovanovic, 56 Hetemaj; 23 Birsa; 20 Pucciarelli, 45 Inglese. A disp.: 90 Seculin, 1 Pavoni, 40 Tomovic, 2 Jaroszynski, 12 Cesar, 27 Depaoli, 4 Rigoni, 7 Garritano, 11 Leris, 9 Stepinski, 77 Bastien, 31 Pellissier. All. Maran.

Atalanta (3-4-1-2): 1 Berisha; 5 Masiello, 13 Caldara, 6 Palomino; 33 Hateboer, 4 Cristante, 11 Freuler, 21 Castagne; 27 Kurtic; 29 Petagna, 10 Gomez. A disp.: 91 Gollini, 31 Rossi, 96 Bastoni, 32 Haas, 8 Gosens, 7 Orsolini, 72 Ilicic, 15 De Roon, 20 Vido, 28 Mancini, 23 Melegoni. All. Gasperini.

Arbitro: Mariani di Aprilia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA