Play-off per l’A2, Comark in finale Battuto Lecco, ora affronterà Cento

Play-off per l’A2, Comark in finale
Battuto Lecco, ora affronterà Cento

Festa anche per il basket orobico. La Comark batte il Lecco (3 a 1 nella serie) e si qualifica per la finale dei play-off per la promozione in serie A2

La Comark vince gara quattro a Lecco (73-65 il risultato) e accede, così, alla finale dei playoff per il salto in serie A2. Il blitz sul parquet del palasport lacustre porta la firma soprattutto di Pullazzi, Ghersetti e Planezio. I primi due hanno totalizzato rispettivamente 20 e 17 punti, mentre il terzo ne ha messi a segno 9, assicurandosi altrettanti rimbalzi. Tutto l’organico ha contribuito a liquidare la pratica-Lecco evidenziando la concentrazione e la determinazione che invece erano mancate due giorni fa. La Comark ha eretto una barriera difensiva difficilmente perforabile e in avanti si è affidata alle qualità della premiata coppia Ghersetti-Pullazzi, praticamente immarcabili. Onore anche ai vinti, Lecco sino a un paio di minuti dalla sirena, è stato in grado di fronteggiare testa a testa la Comark. Non a caso a 3’ dal termine il team di casa era sotto di soli 3 punti. Provvidenziale una bomba scagliata da Pullazzi che ha rotto gli equilibri e creato il break (63-69). Il vantaggio è stato consolidato da due canestri consecutivi di Panni (uno da fuori e uno in entrata).

Basket serie B 2016/17 Gara2 fra Comark Bergamo e Lecco del 16 maggio esultanza della Comark foto Prezioso

Basket serie B 2016/17 Gara2 fra Comark Bergamo e Lecco del 16 maggio esultanza della Comark foto Prezioso

I parziali. 14-18 (frazione iniziale) 25-14 (la seconda) 11-25 (terza) 15-16 (quarta). Adesso i comarkini dovranno vedersela, ancora al meglio delle 5 gare con Cento che a sorpresa ha battuto Moncalieri, capolista nel girone A della regular season. Prossimi appuntamenti domenica 28 e martedì 30 maggio al Centro sportivo Italcementi; quindi il 2 e il 4 giugno nella cittadina emiliana. Raggiante il presidente Massimo Lentsch «Si è sofferto ma l’importante era vincere. Della squadra mi è piaciuto, in particolare, l’approccio mentale e la reazione al rientro dall’intervallo lungo che ha consentito di rimetterci opportunamente in sesto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA