Primavera Atalanta, beffa recupero: Cisse-gol, ma passa la Juventus

Playoff A Sassuolo nei quarti di finale i nerazzurrini cedono 2-1 ai bianconeri: decisivo il gol di Cerri al 47’ st dopo il provvisorio 1-1 di Cisse al 18’ st. Per superare il turno ai ragazzi di Brambilla sarebbe bastato un pareggio

Primavera Atalanta, beffa recupero: Cisse-gol, ma passa la Juventus
La delusione del tecnico della Primavera Massimo Brambilla: nonostante l’ennesimo gol di Moustapha Cisse i giovani nerazzurri dicono addio al sogno scudetto dopo la sconfitta contro la Juventus
(Foto di afb)

Ancora i fatali minuti di recupero. Come già nella finale di Coppa Italia, la Primavera esce dalla corsa scudetto, battuta dalla Juventus 2-1 a Sassuolo martedì 24 maggio nei quarti di finale dei playoff. Decisivo il gol realizzato dall’attaccante bianconero Cerri al 92’ che sancisce l’eliminazione dei nerazzurrini. Una beffa doppia per la Primavera che a quattro minuti dalla fine era virtualmente in semifinale grazie all’1-1 firmato dal solito Moustapha Cisse. Il pareggio avrebbe permesso alla squadra di Brambilla di proseguire la corsa e affrontare la Roma per la caccia alla finale.

Super Cisse non basta

La Primavera parte bene, crea pericoli, va vicinissima al gol nel primo tempo con Cisse che centra il palo. Ma allo scadere dei 45’ è la Juventus a passare con Mbangula sugli sviluppi di un contropiede. I giovani nerazzurri reagiscono nella ripresa e trovano il pareggio con Cisse al 18’. È il gol che varrebbe la qualificazione, la partita sembra in tasca ma nel finale la Juventus si rende pericolosa: il portiere nerazzurro Sassi si salva a 10’ dalla fine su Iling, ma nulla può sulla conclusione di Cerri al secondo dei sei minuti di recupero. La Juventus è in semifinale, il sogno scudetto dei ragazzi di Brambilla svanisce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA