Primavera atalantina beffata al 93’. La Fiorentina conquista la Coppa Italia

La delusione Niente Coppa Italia per la Primavera atalantina che nella finale di Venezia si è inchinata alla Fiorentina incassando il gol del definitivo 1-0 viola al 93’ (Corradini a segno) quando ormai si stavano profilando i supplementari.

Primavera atalantina beffata al 93’. La Fiorentina conquista la Coppa Italia
Lo schieramento iniziale della Primavera atalantina allenata da Brambilla che ha giocato la finale di Coppa Italia perdendola contro la Fiorentina
(Foto di Afb)

L’ultima vittoria dell’Atalanta nella manifestazione resta dunque quella del 2003 contro la Lazio con tecnico Finardi, mentre la Fiorentina allenata da Aquilani ha centrato il quarto trionfo di fila, un record. Per i nerazzurri di mister Brembilla, che ha vinto due volte lo scudetto nel 2019 e 2020 (con annesse due Supercoppe piegando proprio i viola), la Coppa Italia resta dunque una manifestazione stregata. Ora testa ai playoff di campionato.

Nerazzurri meglio nel primo tempo

I nerazzurri bergamaschi, con un Cisse in forma strepitosa, erano considerati lievemente favoriti e difatti nel primo tempo sono sembrati superiori con Sidibe che ha sfiorato due volte la segnatura (decisivo il portiere viola Fogli), mentre Cisse è stato contenuto, mentre nella ripresa il match è stato più equilibrato, progressivamente è subentrata la stanchezza e la paura di perdere. Invece al 93’, al terzo dei quattro minuti di recupero, su un’azione di contropiede, capitan Corradini è stato in grado di dare la zampata vincente dopo una respinta del portiere Sassi.

Il tabellino

FIORENTINA (3-4-2-1): Fogli; Biagetti, Krastev, Frison; Kayode, Corradini (50’ st Lucchesi), Amatucci, Favasuli; Agostinelli (15’ st Neri), Distefano; Toci. All. Aquilani.

ATALANTA (3-5-2): Sassi; Cittadini, Berto, Ceresoli; Oliveri, Chiwisa, Panada (35’ st Del Lungo), Zuccon, Renault; Sidibe, Cisse. All. Brambilla.

ARBITRO: Gualtieri di Asti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA