«Probabilmente qualcosa s’era incrinato» A caldo il commento di Elio Corbani

«Probabilmente qualcosa s’era incrinato»
A caldo il commento di Elio Corbani

«Questa decisione può essere la conseguenza di un rapporto che si era incrinato». Così Elio Corbani commenta a caldo l’esonero di Stefano Colantuono.

E a non funzionare più, secondo Corbani, «probabilmente era il rapporto fra il tecnico e i giocatori». Che qualcosa bollisse in pentola si sapeva: «Nei giorni scorsi c’era stato un grosso gruppo di sostenitori dell’Atalanta che aveva premuto per un cambio del tecnico, ma le voci ufficiali dicevano che l’ipotesi non era neppure stata presa in considerazione».

«Purtroppo, o per fortuna, è andata diversamente: vedremo in futuro quali saranno le conseguenze». Corbani però, alla fine di questa esperienza, non ha voluto dimenticare quello che Stefano Colantuono ha fatto per l’Atalanta.

Ascolta qui l’intervista con il commento di Elio Corbani

«Lascia dopo due periodi intensi: due anni e una promozione in A la prima volta, poi la pausa al Palermo; Colantuono ha fatto il bis con un’altra promozione, seguita da tre salvezze, coltivando perfino il sogno delle coppe europee».

Elio Corbani con la maglia che gli ha dedicato il presidente Percassi

Elio Corbani con la maglia che gli ha dedicato il presidente Percassi

E il nuovo arrivato? «Reja ha fatto anche esperienze importanti all’estero - dice Corbani - e al nuovo tecnico facciamo tanti auguri»


© RIPRODUZIONE RISERVATA