Raimondi lascia a fine stagione
«Rimarrò nello staff tecnico»

Il giocatore nerazzurro ha annunciato l’addio al calcio giocato durante l’incontro con i tifosi all’Atalanta Store.

Raimondi lascia a fine stagione «Rimarrò nello staff tecnico»

Cristian Raimondi lascia il calcio giocato. «Rimarrò nello staff tecnico dell’Atalanta l’anno prossimo. Ci ho pensato negli ultimi mesi, lo sapevano solo in pochi. Con l’Europa alle porte si chiude il cerchio, certo resta il rammarico di non poter fare nemmeno un minuto in caso di qualificazione». L’ha annunciato ai tifosi durante un incontro all’Atalanta Store di via Tiraboschi.

Classe 1981, bergamasco doc (nato a San Giovanni Bianco), Raimondi è uno dei giocatori più amati dalla tifoseria nerazzurra. Cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta, viene dato in prestito all’Albinoleffe, con cui debutta nel calcio professionistico nel 1998 in Serie C2; dopo 16 apparizioni torna all’Atalanta con cui rimane due stagioni, una in Serie B e l’altra in Serie A, senza mai scendere in campo con la prima squadra ma giocando con la formazione Primavera. Nell’estate del 2001 passa alla Pro Vercelli in Serie C2, dove gioca 8 partite a cui abbina anche un gol. Quindi ritorna all’AlbinoLeffe, dove gioca tre campionati, i primi due in Serie C1 e uno in Serie B. Chiude la sua esperienza in maglia azzurra con 105 presenze e 13 gol (di cui 8 nella stagione in cadetteria).

Acquistato dal Palermo il 28 agosto 2004 con il quale firma un contratto quadriennale,[6] debutta anche nella massima serie collezionando 14 presenze in campionato (chiuso al 6º posto con conseguente qualificazione in Coppa UEFA) e 3 in Coppa Italia nella stagione 2004-2005. Ceduto in compartecipazione all’Arezzo, nel luglio del 2005 gioca una stagione in Toscana (34 partite e 5 gol), sfiorando l’accesso ai play-off promozione. Rientrato in Sicilia dopo la risoluzione delle compartecipazioni, nel luglio del 2006 viene acquistato dal Vicenza,di cui diventa titolare fisso, reinventandosi nel ruolo di terzino. Il 29 giugno 2009 firma un triennale con il Livorno. Nell’agosto 2010, il ritorno all’Atalanta, dove ha disputato 123 partite e segnato una rete.

© RIPRODUZIONE RISERVATA