Reja addio? No, c’è un rinvio Ma Prandelli resta in pole

Reja addio? No, c’è un rinvio
Ma Prandelli resta in pole

Colpo di scena. Antonio Percassi ed Edy Reja hanno rimandato alla prossima settimana ogni decisione sul futuro. E si vocifera di un arrivo, quasi certo, di Cesare Prandelli.

Di comune accordo, e su richiesta della società, presidente e allenatore per il passo definitivo hanno scelto di rivedersi tra 5-6 giorni. Molto probabilmente martedì prossimo. A chiedere tempo è stata l’Atalanta, Reja ha accettato rendendosi conto che i Percassi non hanno ancora chiuso con altri allenatori.Tutto è in divenire.

Edy Reja intanto è partito per Gorizia dove trascorrerà in famiglia (la moglie già aveva lasciato Bergamo venerdì scorso) questi giorni di relax e al contempo di attesa. Intanto però in lizza per la panchina dell’Atalanta è rimasto Cesare Prandelli. Ad un certo punto, nella giornata di mercoledì, la chiusura con l’ex ct della Nazionale sembrava addirittura ad un passo, poi qualcosa ha rallentato la trattativa: secondo alcune fonti, il nodo sarebbe nei programmi societari e di mercato, secondo altre, invece, si tratterebbe soltanto di dettagli da limare.

Nel weekend dovrebbe andare in scena un incontro, che potrebbe definitivamente sciogliere gli ultimi dubbi: in ogni caso, è chiaro che l’Atalanta abbia virato con decisione su Prandelli, che è il primo nome sul taccuino. Solo se saltasse l’accordo con lui, allora il club nerazzurro sonderebbe altre piste e, a quel punto, tornerebbe d’attualità anche l’ipotesi della continuazione del rapporto con Reja. Senza escludere categoricamente una terza via, magari legata ad uno dei soliti nomi spuntati nelle scorse settimane, sicuramente però non Iachini, ormai accasatosi all’Udinese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA